Dopo il vino si punta all’I.G.P. Olio Extra Vergine di Oliva “Terra del Primitivo”

Nelle prossime settimane nascerà il comitato promotore per la costituzione dell’I.G.P. Olio Extra Vergine di Oliva “Terra del Primitivo”. L’idea di “rafforzare” con il marchio di qualità IGP un altro prodotto di eccellenza del nostro territorio, oltre al vino, è venuta nel corso di un convegno “Olio EVO e produzioni tipiche nella Terra del Primitivo” che si è tenuto presso il piazzale Chiesa ad Avetrana.
Durante la serata tutti i presenti hanno convenuto favorevolmente la volontà di costituire il comitato promotore per l’avvio della pratica di riconoscimento del marchio I.G.P. L’indicazione Geografica Protetta è un marchio che viene attribuito ai prodotti agricoli e alimentari che posseggono qualità o caratteristiche determinate dall’origine geografica. I partner presenti hanno già comunicato l’adesione al progetto. Sono: Cia Agricoltori Italiani area Due Mari Taranto Brindisi, con la presenza del presidente Pietro De Padova ed il presidente nazionale Dino Scanavino, Consorzio di tutela del Primitivo di Manduria presente il presidente Roberto Erario, OP Bosco società cooperativa agricola Avetrana con Francesco De Padova, Comune di Avetrana presente il sindaco Antonio Minò, Gal Terre del Primitivo presidente Dario Daggiano, Bcc Avetrana presidente Pignatelli Michele, A.M.E.D.O.O. con Nicola Perrucci, Associazione Venti Nuovi con Francesco Cazzolla ed Enzo Tarantino, APOL Lecce, OfficinaeTec, Assiprol associazione interregionale produttori olivicoli di Avetrana, Pro Loco Avetrana e le aziende agricole produttrici partecipanti. Da settembre dunque si lavorerà in maniera sinergica per raggiungere questo risultato. L’invito a partecipare all’iniziativa è aperto a tutti i portatori di interessi.
Lo stesso gruppo propone la costituzione dell’associazione assaggiatori olio “A.M.E.D.O.O. Terra del Primitivo” che richiederà in seguito il riconoscimento di panel di assaggio ufficiale.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: