Ucciso da una lama smerigliatrice impazzita

Tragedia a Squinzano nel leccese. Un uomo di 47 anni è morto. Si tratta di Maurizio

Napoletano del posto.
Stava eseguendo alcuni lavori in una masseria con garage adibito ad officina, adiacente l’abitazione ubicata nelle campagne tra Trepuzzi e Squinzano, quando improvvisamente la lama a disco rotante di una smerigliatrice si è staccata. È come impazzita ed ha colpito al ventre il 47 enne che, in brevissimo tempo è morto dissanguato.
All’arrivo del 118 per l’uomo non c’era più nulla da fare in quanto la lama aveva reciso il ventre in maniera profonda tanto da ucciderlo. Sul posto sono intervenuti i carabinieri di Campi Salentina e gli ispettori dello Spesal, che stanno verificando la regolarità della struttura nella quale l’uomo stava lavorando. Non è escluso che l’incidente si sia verificato a causa dell’utilizzo di un attrezzo elettrico difettoso.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: