Tre sub segnalati alla Procura: pescavano ricci all’interno di area marina protetta.

Nardò – Munito di bombole stava pescando ricci di mare nelle acque antistanti la Torre di Sant’Isidoro, nel territorio di Nardò (LE), all’interno di un’area marina protetta: un sub è stato fermato dai finanzieri della Sezione operativa Navale di Gallipoli, in provincia di Lecce insieme ad un altro pescatore che lo coadiuvava da bordo di un natante. Le attrezzature e il pescato, oltre all’imbarcazione con motore fuoribordo, sono stati sequestrati. Le due persone sono state segnalate alla Procura della Repubblica di Lecce.
Nel corso di ulteriori controlli contro la pesca di frodo, i finanzieri hanno applicato una sanzione amministrativa di 4.000 euro e sequestrato il pescato ad un altro sub trovato con una consistente quantità di ricci di mare superiore al limite massimo di raccolta, pari a di 50 esemplari, consentito per la pesca sportiva.
ricci di mare

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: