Torricella. Caporalato per raccolta angurie: tre arresti ed una denuncia

La Task Force istituita dal Comando Provinciale Carabinieri di Taranto, composta dai militari dall’Aliquota Operativa della Compagnia CC di Castellaneta, del Nucleo Ispettorato del Lavoro CC di Taranto e delle Stazioni Carabinieri Ginosa, Talsano e Crispiano, continua a far emergere casi di caporalato, lavoro nero e/o irregolare, soprattutto nel settore agricolo.
I militari in collaborazione con i colleghi della Stazione di Torricella hanno colto in flagranza di reato per intermediazione illecita e sfruttamento del lavoro, un 47enne di Sava, un 40enne marocchino domiciliato a Maruggio, un 24enne rumeno domiciliato a Sava. I tre ritenuti i presunti “caporali”, sono stati rintracciati all’interno di terreni agricoli in località Salete, agro del comune di Maruggio, dove si sta svolgendo la raccolta delle angurie. Erano stati impiegati numerosi lavoratori ingaggiati violando in maniera sistematica la normativa contrattuale, di salute e sicurezza sul lavoro. Nel corso degli accertamenti sono emerse inoltre le condizioni di sfruttamento a cui i lavoratori erano sottoposti, con retribuzioni nettamente al disotto dei livelli contrattuali previsti. Nell’ambito della stessa attività è stato inoltre denunciato in stato di libertà, alla Procura della Repubblica del capoluogo jonico, un 42enne di Taurianova (Rc), quale conduttore dei terreni, oggetto del controllo. All’uomo sono state inoltre comminate sanzioni amministrative per oltre 85.000 euro ed ammende per oltre 35.000 euro, nonché è stata disposta la sospensione dell’attività imprenditoriale.
Agli arrestati, al termine delle formalità di rito, sono stati concessi i domiciliari.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: