Torre Colimena: divieto temporaneo di balneazione per presenza di alga tossica

Il divieto temporaneo di balneazione in un tratto di mare di Torre Colimena è stato disposto con un’ordinanza del Comune di Manduria firmata dal sindaco Gregorio Pecoraro. 

Il provvedimento è stato necessario dopo la comunicazione giunta ieri circa i 
campionamenti effettuati dall’ARPA Puglia – Provincia di TARANTO e che rilevano in località Torre Colimena – una elevata concentrazione di “Ostreopsis ovata”, una microalga unicellulare,  comunemente chiamata alga tossica, tipica del clima caldo e tropicale, da molti anni ormai presente anche sulle coste italiane. Quando si verifica la fioritura dell’alga nei mesi più caldi, le acque in superficie possono presentare colorazioni anomale e talvolta chiazze schiumose biancastre. In presenza delle fioriture e di condizioni meteo-marine che favoriscono la formazione di aerosol marino si possono presentare episodi di malessere nei bagnanti o nelle persone che stazionano lungo il litorale. La sintomatologia riscontrata è simil-influenzale e colpisce prevalentemente i soggetti predisposti quali gli allergici e gli asmatici provocando casi di malessere transitorio  quali riniti, faringiti, laringiti, bronchiti, febbre, dermatiti, congiuntiviti.

La Ditta La Lucentezza, coadiuvata dalla Polizia Municipale, sta provvedendo alla delimitazione della zona interessata mediante appositi cartelli riportanti la dicitura: “Divieto temporaneo di balneazione- zona sottoposta a controllo analitico per fioritura algale. In attesa dei risultati analitici si consiglia di non sostare nelle immediate vicinanze”. Detti cartelli rimarranno affissi fino alla cessata emergenza che sarà comunicata dall’ARPA Puglia al termine degli esiti analitici che confermino valori inferiori al limite di soglia previsto dalla normativa. 

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: