Taranto: travolto dal mezzo guidato dal collega, muore operaio 63 enne

Un caso di morte bianca a Taranto: la vittima è un operaio di 63 anni, Emanuele Tomai, dipendente della società Tarantoisolaverde. La squadra di operai, composta anche dalla vittima, stava effettuando, per conto dell’Amministrazione Provinciale di Taranto, la pulizia degli spazi verdi a circa 10 km dal capoluogo jonico, nel comune di Statte quando per cause in corso di accertamento, il 63 enne è stato investito dal camion della stessa impresa, guidato da un collega. E’ possibile che l’uomo impegnato nei lavori di decespugliamento non abbia né visto né sentito il sopraggiungere del mezzo che, secondo una ricostruzione delle forze dell’ordine, stava effettuando una manovra di retromarcia. E c’è da capire anche come mai l’autista a sua volta non ha né visto né sentito l’uomo che lavorava. A far luce su quanto accaduto sarà un’inchiesta della Procura di Taranto. Subito dopo l’incidente Tomai è stato soccorso e trasportato all’ospedale ‘Moscati’, ma è morto poco dopo a due ore circa dal ricovero. Solidarietà alla famiglia dell’operaio morto è stata espressa in una nota dal segretario provinciale del sindacato Flaica Cub, Arcangelo Margari.
118 Lecce

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: