Taranto: torna in carcere sorvegliato speciale

I Carabinieri dell’Aliquota Radiomobile della Compagnia di Taranto hanno arrestato Carmelo Savino di 59 anni. Sottoposto alla sorveglianza speciale l’uomo è stato sorpreso dai militari mentre si trovava in un angolo tra due vie della città, a qualche decina di metri dalla propria abitazione, ove invece avrebbe dovuto trascorrere le ore notturne come stabilito per legge. Per cui violando la prescrizione fondamentale relativa alla misura di prevenzione cui è sottoposto, Savino è stato bloccato e accompagnato in caserma.
Non è ancora chiaro il motivo per il quale Savino avesse quella necessità impellente di sostare a quell’ora della sera nei pressi di via Cesare Battisti, tanto da accollarsi il rischio di essere sorpreso, come di fatto è accaduto, dai Carabinieri.
Terminate le formalità di rito, il sorvegliato speciale è stato trasferito in carcere a disposizione del PM di turno, dott. Remo Epifani.
Il noto pregiudicato fu coinvolto nell’operazione denominata “Scarface”, coordinata dalla DDA di Lecce ed eseguita tre anni fa in Taranto dalla Polizia di Stato.

SAVINO Carmelo

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: