Taranto: sospesi tre esercizi commerciali per carenza igiene

In concomitanza con il periodo di ferragosto, il Servizio Igiene degli Alimenti e della Nutrizione del Dipartimento di Prevenzione dell’ASL di Taranto, in sinergia con personale del Comando Carabinieri per la Tutela della Salute del N.A.S. di Taranto, ha effettuato una serie di controlli tesi a verificare il rispetto delle norme igienico sanitarie negli esercizi pubblici di produzione e somministrazione alimentare della provincia jonica.
Il Direttore della Struttura Complessa S.I.A.N. (Servizio Igiene degli Alimenti e della Nutrizione) dell’ASL-TA, a seguito di verifiche eseguite congiuntamente dal personale del Dipartimento di Prevenzione dell’A.S.L. di Taranto e da militari del Comando Carabinieri per la Tutela della Salute, N.A.S., di Taranto, ha emesso un’ordinanza di sospensione totale delle attività, nei confronti di un bar – pasticceria – gelateria con sede in Taranto.
Il provvedimento, a tutela della salute pubblica, si è reso necessario dopo le analisi effettuate dall’ARPA Puglia – dipartimento di Taranto – su campioni di acqua che presentavano valori microbiologici superiori ai limiti previsti per le acque destinate al consumo umano, cosi come stabilito dal decreto legislativo 31/2001.
Altre due ordinanze sono state emesse per l’immediata chiusura di locali deposito destinati alla conservazione di alimenti e bevande, presso esercizi di ristorazione situati all’interno di due stabilimenti balneari, operanti rispettivamente nelle località marine di Taranto e di Castellaneta. In questo caso i controlli hanno riscontato la mancanza dei requisiti minimi d’igiene e strutturali, previsti dalla normativa comunitaria, nonché di idonea documentazione autorizzativa e propedeutica all’utilizzo.
La riapertura degli esercizi interessati dai provvedimenti potrà avvenire solo dopo la completa eliminazione delle difformità riscontrate.

asldip

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: