Taranto: si ribalta cestello della gru, morti due operai

Due operai sono morti a Taranto cadendo da un cestello elevatore durante lavori di ristrutturazione di una palazzina. La tragedia si è verificata questa mattina alle 8. Le vittime sono Giovanni Palmisano, di 33 anni, titolare di un’azienda edile di Locorotondo, in provincia di Bari, e di Angelo D’Aversa, di Statte, dipendente di un’altra azienda edile impegnata nei lavori di ristrutturazione dell’immobile in via Galeso, al rione Tamburi. Stando alle prime notizie, i due lavoratori stavano operando su una gru quando improvvisamente, per cause in corso di accertamento, si sarebbe staccato il cestello sollevato dal braccio dell’elevatore. I due uomini sono precipitati dal terzo piano, facendo un volo di dieci metri e sono piombati sul selciato. Subito è scattato l’allarme e sul posto sono arrivate le ambulanze del 118 e le auto della Polizia. Uno dei due operai è morto sul colpo, per l’altro si è tentata una disperata rianimazione ma alla fine non ce l’ha fatta. I funzionari dello Spesal (Servizio di prevenzione e sicurezza sui luoghi di lavoro) dell’Asl sono intervenuti per ricostruire la dinamica e accertare il rispetto delle norme di sicurezza.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: