Taranto: i palazzi della città Vecchia “studiati” da 100 futuri architetti

Si è tenuta nella Città Vecchia di Taranto, la prima della tre giorni di studio del workshop REdrawing Taranto, un Laboratorio didattico di disegno dell’architettura, rilievo e foto restituzione dei monumenti, organizzato nell’ambito del corso di Disegno dell’Architettura I + Laboratorio del Corso di Laurea di Ingegneria Edile/Architettura del Politecnico di Bari.

Il Workshop è organizzato dai Docenti Arch. Ubaldo Occhinegro e Arch. Alessandro Iacovuzzi, Dottori di Ricerca in Progettazione Architettonica presso il Dipartimento di Ingegneria Civile ed Architettura del Politecnico di Bari, in accordo e con il supporto tecnico e logistico del Comune di Taranto nella figura dell’Assessore alla Pianificazione Urbanistica ed Edilità Dott. Francesco Cosa.

Sono circa 100 gli studenti iscritti al corso di Disegno dell’Architettura, impegnati nel disegno, rilievo metrico e fotografico di 13 palazzi nobiliari della città vecchia, di proprietà pubblica e privata, databili dal 1500 al 1700, ubicati lungo l’asse principale del tessuto storico, Via Duomo, che rappresentano veri e propri gioielli architettonici nella Città di Taranto. Palazzi Galeota, Troylo, De Bellis, Gallo, Carducci, Lo jucco, De notaristefano, Ulmo, Zigrino, i due palazzi di via Duomo 204 e 229, Palazzo Fornaro e Palazzo Calò.

Un patrimonio di inestimabile valore storico ed artistico, troppo poco conosciuto e valorizzato. L’evento, organizzato con il prezioso supporto dell’Associazione Culturale Le Sciaje, nella figura del Dott. Angelo Cannata si svolgerà anche il 20 e il 27 Gennaio.

images

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: