Taranto: assaltano caserma dei carabinieri per impedire arresti

Hanno tentato di ostacolare l’arresto di cinque persone sorprese mentre rubavano rame e alluminio all’interno dei locali temporaneamente in disuso del centro commerciale Ipercoop nel quartiere Paolo VI a Taranto. Una cinquantina tra parenti e conoscenti ha perciò preso d’assalto la caserma dei Carabinieri di Taranto Nord, nello stesso quartiere, tentando di introdursi nell’edificio. Hanno forzato un primo cancello di ingresso bloccandosi di fronte al secondo. I militari presenti, aiutati da Polizia e Guardia di Finanza nel frattempo giunti sul posto, sono riusciti a contenere il folto gruppo ripristinando l’ordine e riuscendo ad assicurare la traduzione dei cinque in carcere: si tratta di Giacinto, Luciano e Massimiliano Lanucara, rispettivamente di 27, 24 e 19 anni, Davide Balestrieri, di 23 anni e Michele Bello di 47, tutti pregiudicati tarantini, residenti nel rione. Luciano Lanuncara era sottoposto agli arresti domiciliari. Avevano già caricato sei quintali di rame e alluminio su un camion ed erano ancora intenti a smontare i pannelli in metallo quando sono stati sorpresi dai carabinieri che hanno prima notato uno di loro mentre tentava di fuggire e poi scovato gli altri quattro che nel frattempo si erano nascosti sul tetto dell’edificio. Il camion e la refurtiva erano stati quindi sequestrati e i cinque condotti in caserma per redigere gli atti e procedere all’arresto che in tanti hanno tentato di impedire.
Sono in corso indagini per identificare il gruppo di facinorosi.

cc03

lanucara_massimiliano

lanucara_luciano

lanucara_giacinto

bello_michele

balestrieri_davide

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: