Taranto. Al via bando “Ambiente è Sviluppo”: 970 mila euro per progetti esemplari.

Sostenere interventi integrati che promuovano e favoriscano percorsi di sviluppo economico, sociale e culturale, partendo dalle questioni ambientali e dalle relative potenzialità che caratterizzano la città di Taranto e i comuni ad essa limitrofi.

E’ questa la finalità principale del Bando “Ambiente È Sviluppo”, promosso dalla Fondazione CON IL SUD e rivolto alle organizzazioni non profit tarantine che, in partnership con il mondo produttivo, delle istituzioni, dell’università, della ricerca, potranno proporre interventi “esemplari” che vadano in questa direzione, partendo dall’ambiente e dalle potenzialità del capoluogo jonico e coinvolgendo la sfera economica, abitativa, sociale e sanitaria in interventi integrati, strutturati e di lungo periodo. Sotto questo aspetto l’ambiente assume una declinazione più ampia rispetto al mero ambito naturale, investendo ogni dimensione del territorio e del benessere delle persone che in esso vivono (lavoro, salute, casa, cultura). A disposizione ci sono 970 mila euro di risorse private.
L’iniziativa è stata presentata questa mattina alla LUMSA sede di Taranto, con la partecipazione del Presidente della Fondazione CON IL SUD Carlo Borgomeo, dell’ Arcivescovo Metropolita di Taranto Mons. Filippo Santoro e di Antonio Panico, Vicario Episcopale per i problemi sociali e coordinatore delle attività accademiche della LUMSA di Taranto.

“Si tratta di un bando sperimentale, dal carattere provocatorio ma concreto. – ha dichiarato Carlo Borgomeo, Presidente della Fondazione CON IL SUD – Vogliamo lanciare un segnale importante: da una parte ribadire che diritto alla salute e diritto al lavoro, tutela ambientale e sviluppo devono andare realmente di pari passo, superando una contraddizione non più tollerabile; dall’altra ricucire un tessuto civile e sociale provato da troppe lacerazioni. Sappiamo che non risolviamo il problema, ma proviamo a indicare un percorso che accanto all’azione di denuncia affianchi la proposta, e un metodo di comunità che, partendo dal terzo settore, possa creare legami di senso tra cittadini, mondo non profit, imprenditoriale e istituzionale attraverso interventi di impatto “pubblico”, nel senso più ampio del termine, in una logica dal basso, di co-programmazione”.

Il bando, pubblicato su www.fondazioneconilsud.it., scade il 30 luglio.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: