Surbo: un cadavere semicarbonizzato sul tetto del treno Intercity

E’ mistero a Surbo in provincia di Lecce: il corpo di un uomo di carnagione chiara è stato rinvenuto incastrato sul tetto della locomotiva di un treno Intercity partito ieri sera da Milano e arrivato nello scalo ferroviario questa mattina alle 8.30 a Lecce.

Da quanto si apprende dai vigili del fuoco che stanno operando sul posto, il corpo è semicarbonizzato. Sarebbe di un giovane uomo, di origini magrebine, rimasto folgorato agli arti dopo essere entrato in contatto con l’alimentazione elettrica del mezzo.


Dopo l’arrivo nella stazione di Lecce, la locomotiva è stata portata a Surbo per le operazioni di manutenzione e il lavaggio.

Sul posto ci sono gli agenti della Polfer. Dalle prime indicazioni il corpo non presenta alcuna ferita apparente, gli indumenti sono intatti e aveva persino la mascherina di protezione anti Covid calata sul volto. Gli unici segni, notati in un secondo momento, quelli della scossa fatale che lo ha tragicamente strappato alla vita. Sul posto gli Agenti della Polizia scientifica per i rilievi. Sono in corso indagini per identificare la vittima: addosso, infatti , non aveva alcun documento.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: