Spara in discoteca, arrestato dai Carabinieri

Sarebbe il responsabile della sparatoria avvenuta nella discoteca di Marina di Ginosa il 25 gennaio scorso. Christian Testini, 21enne di Casamassima (Ba) è stato arrestato questa mattina dai Carabinieri della locale Stazione coadiuvati dai colleghi di Castellaneta e Gioia del Colle E’ accusato di lesioni personali aggravate e porto abusivo di pistola.
Nei suoi confronti il G.I.P. del Tribunale di Taranto, Wilma GILLI, ha emesso un ordine di custodia cautelare in carcere al termine di complesse e meticolose indagini coordinate dal Sostituto Procuratore Enrico BRUSCHI, che hanno consentito in tempi rapidissimi di far luce sull’episodio e individuarne l’autore.
Secondo quanto emerso dalle indagini, condotte dai militari della Stazione di Marina di Ginosa, il giovane quella mattina, intorno alle 8.20, per futili motivi esplose vari colpi di pistola cal. 22, all’interno della discoteca, incurante del luogo in cui si trovava, gremito di gente.
Due persone rimasero ferite : un 23enne originario della provincia di Bari, con cui Testini aveva litigato poco prima, fu raggiunto da tre proiettili alle gambe riportando lesioni giudicate guaribili in 30 giorni; ed un 20enne residente in provincia di Taranto, che, estraneo alla contesa, si trovò accidentalmente sulla linea di fuoco e venne raggiunto da un colpo al piede sinistro, riportando lesioni giudicate guaribili in 35 giorni.
Determinanti per l’identificazione dell’aggressore, sconosciuto alle vittime, sono state le immagini registrate dall’apparato di videosorveglianza del locale da ballo. Il filmato, attentamente visionato dai Carabinieri, mostra con chiarezza tutte le fase del ferimento. Il 21enne prima scaraventa a terra la vittima, evidentemente per neutralizzare qualunque azione difensiva e poterla meglio colpire, e poi le spara contro ben 5 colpi, abbandonandosi inoltre ad un tiro indiscriminato che ferisce accidentalmente il secondo giovane completamente estraneo ai fatti. Con ancora in pugno l’arma utilizzata, si dà, quindi, a precipitosa fuga dileguandosi a bordo di una Lancia Musa, risultata poi esser di proprietà della madre.
Le testimonianze di alcuni dei presenti hanno indirizzato le indagini dei militari verso un gruppo di giovani di Casamassima tra i quali è stato individuato il responsabile della sparatoria: il riconoscimento da parte delle vittime ha fugato ogni dubbio.
Testini è stato dunque arrestato e condotto presso la Casa Circondariale di Bari a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.
Sono state eseguite anche due perquisizioni domiciliari nei confronti di altrettanti giovani, sempre di Casamassima, che quella mattina sono stati notati insieme all’aggressore all’interno del locale da ballo.

Questo slideshow richiede JavaScript.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: