SEQUESTRATE AL PORTO 26 TONNELLATE DI RIFIUTI SPECIALI

Quasi 26 tonnellate di rifiuti speciali, costituiti da gomma in granuli, sono state sequestrate presso il locale scalo marittimo dai Militari del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Taranto – in collaborazione con funzionari del locale Ufficio delle Dogane – al termine di controlli eseguiti allo scopo di contrastare l’illecito traffico transfrontaliero di rifiuti.

Il materiale, stivato all’interno di un container proveniente da una società del nord barese e con destinazione finale la Russia, nella dichiarazione doganale redatta dalla società esportatrice, era stato classificato non come rifiuto, bensì come materia prima secondaria.
Secondo la vigente normativa, il carico doveva essere indicato nella documentazione a supporto come rifiuto speciale non pericoloso derivante da pneumatici fuori uso.
Illecita è risultata anche la destinazione essendo la Russia un Paese per cui vige il divieto di esportazione di tali rifiuti.

Due persone sono state denunziate all’Autorità Giudiziaria per falsità ideologica commessa dal privato in atto pubblico e per traffico illecito di rifiuti.

22.11.2013 - rifiuti speciali 2

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: