Sava. Rapinò anziana: arrestato avetranese

Un pregiudicato 34 enne di Avetrana è stato arrestato dai Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia di Manduria, in esecuzione di ordinanza di custodia cautelare in carcere. Si tratta di Daniele MICCOLI accusato di rapina. Il Provvedimento restrittivo è stato emesso dal GIP presso il Tribunale di Taranto, Dott.ssa Valeria INGENITO, al termine di un’indagine diretta dal Sostituto Procuratore di Taranto Dott. Maurizio CARBONE. L’indagine ebbe inizio il 19 agosto 2015, dopo che ignoti malfattori, si introdussero nell’abitazione di un’anziana signora di Sava e, dopo averla immobilizzata e imbavagliata, si impossessarono della somma contante di 300,00 euro e monili in oro. La scrupolosa attività investigativa messa in campo dai militari del N.O.R. della Compagnia di Manduria, partita dalla testimonianza della vittima e supportata dai rilievi effettuati durante il sopralluogo, ha consentito di identificare uno dei quattro malviventi responsabili della rapina. Fondamentale è il filmato di un impianto di videosorveglianza presente in zona che aveva ripreso alcune fasi della rapina. Dall’esame delle immagini è emerso che, uno dei malviventi, dopo aver sistemato la refurtiva nel bagagliaio, aveva appoggiato la mano sul portellone posteriore di un’autovettura per richiuderlo. Proprio la ricerca delle impronte digitali sulla carrozzeria dell’autovettura, poi ritrovata in un paese limitrofo, ha portato all’identificazione di Daniele Miccoli le cui impronte digitali sono risultate perfettamente coincidenti con quelle del rapinatore. L’uomo che si trovava agli arresti domiciliari, è stato condotto in carcere. Proseguono le indagini per individuare i suoi complici.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: