San Marzano di San Giuseppe: arrestati al termine di un pericoloso inseguimento

Insospettiti dall’andatura di un’autovettura che avevano incrociato, i Carabinieri della Sezione Radiomobile della Compagnia di Manduria, hanno deciso di eseguire un controllo.

All’alt intimato dai militari l’autista dell’Alfa Romeo 147 ha reagito dapprima tentando di speronare la gazzella e dopo tentando di dileguarsi a forte velocità per le vie del centro cittadino seminando il panico tra gli utenti della strada presenti in quel momento.

Ne è nato un pericoloso inseguimento protrattosi per diversi chilometri, terminato solo quando l’autovettura in fuga, tallonata costantemente dai Carabinieri, uscendo fuori strada, è andata a sbattere contro un albero di ulivo.

I due occupanti, un 25enne, che si trovava alla guida e un 26enne, in qualità di passeggero, quest’ultimo sottoposto alla misura della Sorveglianza Speciale di P.S. con obbligo di soggiorno, erano già noti ai militari poiché gravati da numerosi precedenti di polizia.

Dopo le operazioni di perquisizione personale e veicolare, con esito negativo, i militari hanno appurato che i due avevano cercato di eludere il controllo a causa della mancata copertura assicurativa dell’autovettura che è stata immediatamente sottoposta a sequestro amministrativo.

I due fuggiaschi, dopo le prime cure ricevute dal personale sanitario del pronto soccorso dell’Ospedale “Marianna Giannuzzi” di Manduria, su disposizione del P.M. di turno della Procura della Repubblica di Taranto, sono stati dichiarati in arresto e tradotti presso le rispettive abitazione agli arresti domiciliari.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: