San Giorgio Jonico: dibattito su trasporti jonici

“Criticità e potenzialità dei Trasporti jonici” sono state al centro di un evento che si è tenuto alla presenza dell’Eurodeputata Rosa D’Amato, dell’Onorevole Portavoce alla Camera dei Deputati Cosimo Petraroli del Movimento 5 Stelle, e dai due relatori Giovanni La Cava e Isabella Gemma. Voluto dal Meetup del Movimento 5 Stelle di San Giorgio Jonico l’evento ha visto la partecipazione del Sindaco di San Giorgio Jonico, Dott. Giorgio Grimaldi, che ha rivolto il proprio saluto a tutti gli intervenuti.
Da professionisti non schierati i due relatori hanno apportato un fortissimo contributo in termini di analisi e valutazione delle problematiche che investono il Territorio Tarantino costantemente frustrato nelle sue aspettative e potenzialità, depauperato delle proprie ricchezze e condannato al perpetuo oblìo dal quale difficilmente riemergerà se non saranno i cittadini a rivendicare i loro diritti scardinando un sistema imperniato sullo scambio di favori e sulla ‘mala gestio’ perpetrata costantemente.
Spedizioniera Doganale Isabella Gemma, impiegata presso il Terminal Container di Taranto, ha testimoniato il malessere di chi non avverte tutela da parte delle istituzioni e percepisce l’imminente dissolversi di tutti gli sforzi pratici ed economici profusi nello svolgimento della propria attività professionale. La presa di coscienza che il futuro è un ‘incognita strettamente condizionata dalle scelte strategiche operate dalla Evergreen (società al 5° posto nella top ten mondiale di compagnie porta container, azionista e fruitore del terminal Tct), di orientare le sue linee da Taranto al Pireo e al Porto di Bari, di fatto, determinando un calo esponenziale della produttività del porto tarantino, con ricadute immediate e dirette su tutte le professionalità che ruotano intorno allo stesso.
Sociologo della mobilità Giovanni La Cava, nonché memoria storica dell’Aeroporto ‘Marcello Arlotta’ e sostenitore -da sempre-del forte potenziale che racchiude in sé lo scalo aeroportuale Jonico, ha rappresentato alla platea le innumerevoli contraddizioni che hanno caratterizzato le vicende relative all’’Arlotta’, alla iniqua amministrazione operata da ‘Aeroporti di Puglia S.p.A’, alla scelta di attribuirgli una ‘vocazione cargo’ che oltre a non trovare riscontro formale, appare piuttosto una scelta compiuta allo scopo di salvaguardare il controllo dei voli passeggeri da parte di Bari e Brindisi. L’attivazione dello scalo passeggeri – ha sostenuto fermamente La Cava – offrirebbe una opportunità reale di rilancio a tutto l’arco Jonico, dall’estrema provincia Tarantina, alla zona di Nova Siri in Basilicata, come anche alla città di Matera.
Soddisfatto il Meetup di San Giorgio Jonico 5 Stelle ha ringraziato quanti hanno contribuito alla buona riuscita dell’iniziativa, la cittadinanza e l’Associazione Sharpen per aver offerto, grazie agli interventi e alle domande, spunti di riflessione che hanno contribuito a rendere più approfondita l’informazione resa, e con ciò, realizzando l’obbiettivo che il Movimento costantemente persegue.

22 marzo

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: