Regione. Emiliano ha nominato la nuova giunta. Prima riunione a Taranto.

Il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, ha nominato oggi la nuova Giunta regionale, firmando i relativi decreti di nomina.
Gli assessori sono
Giovanni Giannini: TRASPORTI E LAVORI PUBBLICI – Reti e Infrastrutture per la mobilità, Verifiche e Controlli dei Servizi TPL., Lavori Pubblici;
Raffaele Piemontese: BILANCIO – AA.GG., Contenzioso Amministrativo, Bilancio e Ragioneria, Finanze, Demanio e Patrimonio, Provveditorato ed Economato, Sport per tutti, Politiche giovanili e cittadinanza sociale;
Gianni Liviano: INDUSTRIA TURISTICA E CULTURALE – Industria Turistica e Culturale, Gestione e Valorizzazione dei Beni Culturali;
Sebastiano Leo: FORMAZIONE E LAVORO – Politiche per il Lavoro, Diritto allo studio, Scuola, Università, Formazione Professionale;
Salvatore Negro: WELFARE – Politiche di Benessere sociale e Pari Opportunità, Programmazione sociale ed integrazione socio-sanitaria, politiche abitative;
Loredana Capone (esterna): SVILUPPO ECONOMICO – Competitività, Attività economiche e consumatori, Energia, Reti e Infrastrutture materiali per lo sviluppo, Ricerca Industriale e Innovazione;
Annamaria Curcuruto (esterna): PIANIFICAZIONE TERRITORIALE. Urbanistica Assetto del Territorio, Paesaggio;
Rosa Barone (M5S): AGRICOLTURA – Risorse agroalimentari, alimentazione, Riforma fondiaria, Caccia e pesca, Foreste;
Antonella Laricchia (M5S) (QUALITÀ DELL’AMBIENTE – Ciclo Rifiuti e Bonifica, Rischio Industriale, Ecologia, Protezione civile;
Viviana Guarini (M5S) Viviana Guarini: RISORSE UMANE – Personale, Innovazione dell’organizzazione.

“La giunta rispetta lo Statuto per quanto riguarda la parità di genere, – ha affermato Emiliano – e rispetta la norma piuttosto singolare, che trova corrispettivi forse solo in Calabria, che impone di scegliere gli assessori quasi solo nel novero degli eletti, impedendo di implementarla con nomi di alto profilo”.

“Quanto prima, anche se è prevista la doppia lettura che allungherà i tempi, provvederemo alle modifiche statutarie, riequilibrando la parità di genere e permettendo ulteriori scelte extra dal novero degli eletti”. “Lancio ora – ha confermato il Presidente dal palco dell’hotel Parco dei Principi – un appello alle consigliere del Movimento 5 stelle, perché accettino l’incarico”.

“Confermo – ha specificato Emiliano- che la delega alla Sanità la manterrò io”. pooi rivolgendosi ai consiglieri regionali ha detto: “La Regione non vivrà una dittatura della Giunta: quella che si avvia sarà una consigliatura costituente e si govenerà tramite l’esercizio della legislazione”. Rispetto alla questione della presenza del Movimento 5 Stelle, il Governatore della Puglia ha ribadito che “non c’è un piano B: adempiere alla chiamata del Presidente della Regione spero sia vissuto come un dovere e spero che venerdì rispondano presentandosi in Giunta. Come si può notare, non c’è stato alcun inciucio né giochiamo al gatto col topo, non si tratta di un’operazione opaca o partitica”.

Gianni Liviano, eletto a Taranto e provincia nelle fila della lista “Emiliano Sindaco di Puglia” ed unico candidato originario del capoluogo jonico ad aver ottenuto un posto in Consiglio Regionale, sulla propria pagina Facebook ha annunciato la sua nomina: “Sono Assessore al Turismo e alla Cultura della Regione Puglia. Ringrazio Michele Emiliano per la fiducia accordatami, e tutti coloro che mi hanno dato a vario titolo una mano. Spero di non deludervi. Non ho bacchette magiche ma vi giuro che ce la metterò tutta. Affido alla Vergine Maria e a mia mamma che è in cielo questo percorso che sta per iniziare”.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: