Presentata rassegna REMOTO – REPERTI DI FUTURO, II Edizione. Video

Dal 10 agosto prenderà il via la seconda edizione di “Remoto – reperti di futuro”, rassegna promossa dalla Cooperativa Spirito Salentino in collaborazione con il Liceo De Sanctis-Galilei di Manduria e una rete di associazioni del territorio.

Dal 10 agosto al 4 settembre il Parco Archeologico, il Museo Civico e il Museo Archeologico di Manduria saranno sede di presentazioni di libri, dialoghi tra esperti e pubblico, visite guidate, laboratori, attività di animazione culturale e scoperta del territorio, per offrire alla comunità e ai suoi ospiti nuove possibilità di scoperta del territorio e delle sue tradizioni.

Ed è infatti proprio alla storia del territorio, alle sue radici culturali passate e alle sue ricchezze che Remoto guarda, pur rinnovandosi in un’ottica inedita e attenta alle linee di indirizzo globali di sviluppo e sostenibilità. Remoto intende così stimolare la riflessione dei singoli sull’essere parte di una comunità, sui suoi bisogni e sulle opportunità futuribili; sui modi per creare una società civile che guardi al benessere, ai valori di legalità, uguaglianza, eco sostenibilità, inclusività, sussidiarietà, partecipazione, riparazione, per un vivere comune che sappia riconoscersi in comuni intenti e finalità e in cui il singolo riconosce se stesso quale agente di evoluzione e cambiamento.

Il vero protagonista sarà dunque il pubblico, chiamato ad interagire e intervenire nel dialogo con gli esperti, per far sì che i siti culturali, da luoghi lontani, spesso ritenuti solo contenitori immobili di un passato sacro ed intoccabile, possano diventare luoghi di incontro aperti alla creatività, luoghi “sicuri” di confronto e di scambio, finalizzati a valorizzare e trasmettersi reciprocamente valori e competenze.

Ad accompagnarci, ci saranno gli scrittori Ilaria de Vanna, autrice di “Dizionario Minimo di Parole Necessarie” (mercoledì 10 agosto, chiostro dell’ex Convento degli Agostiniani, sede attuale del Museo Archeologico “Manduria-Terra di Messapi”) e Trifone Gargano con “PPP. Pasolini Prima di Pasolini” (venerdì 19 agosto, chiostro dell’ex Monastero delle Servite, sede attuale del Museo Civico), il regista e attore Damiano Nirchio con un talk dal titolo “Arte, ago e filo” (sabato 27 agosto, Parco Archeologico delle Mura Messapiche) e infine i giovanissimi attori del Liceo De Sanctis-Galilei di Manduria, che porteranno in scena “Ferite a morte”, uno spettacolo liberamente ispirato all’omonimo libro di Serena Dandini (domenica 4 settembre, chiostro dell’ex Convento degli Agostiniani).

E poi ancora, nuovi modi per conoscere i beni culturali di Manduria, con tour guidati inediti e laboratori creativi a cura degli operatori e delle operatrici del gruppo di gestione “Cuore Messapico”, che ci porteranno alla scoperta di antiche tradizioni, arti e mestieri del territorio.

Un programma denso di esperienze e attività, nato grazie alla rete costituita da Spirito Salentino, con la collaborazione del Liceo De Sanctis-Galilei di Manduria, Proloco Manduria, la Cooperativa Radici Future e l’Associazione Cicatrici di Manduria, pensato appositamente per recuperare il nostro passato non più solo per commemorarlo, ma per restituirgli un nuovo, fertile terreno in cui continuare a far crescere le sue radici per un futuro di partecipazione sempre meno lontano, sempre meno remoto.

Al termine di ogni attività, infine, si potrà attendere insieme la sera accompagnati da buon cibo e ottimo vino, eccellenze messe in campo dalle aziende del territorio (Zenzero, Il Vino, Cantolio, Trullo di Pezza, Soloperto e Agricola D’Adamo).

Di seguito il programma completo:

Mercoledì 10 agosto – Museo Archeologico “Manduria-Terra di Messapi”:

Ore 18.30: Gli Odiosamati.
Visita guidata – accoglienza e contaminazione culturale tra Messapi e Greci;

Ore 20.00: Presentazione del libro Dizionario minimo di parole necessarie, di Ilaria de Vanna – Modera: Maria Maddalena Di Maglie, D.S. Liceo De Sanctis-Galilei, Manduria.

Degustazione a seguire.

Venerdì 19 agosto – Museo Civico:

Ore 19.30: Presentazione del libro PPP. Pasolini prima di Pasolini, di Trifone Gargano. Modera: Prof. Giacomo Fronzi – Università degli Studi di Bari;

Ore 20:30: Dal caos al boom economico.
Visita guidata – Storie del Secondo Dopoguerra in una città di periferia.

Degustazione a seguire.

Sabato 27 agosto – Parco Archeologico:

Ore 19.00: Comunione fra genti e cristianità.
Itinerario tematico presso la chiesa di San Pietro Mandurino;

Ore 20:00: Arte, ago e filo – talk con Damiano Nirchio all’interno del Fonte Pliniano.

Ore 21:00: Cena Popolare a cura di Proloco Manduria

Domenica 4 settembre – Museo Archeologico:

Ore 19.00:Donna, Messapia, Terra – laboratorio di cosmesi naturale biologica;

Ore 20.30: Ferite a morte – Storie e monologhi di femminicidi, liberamente ispirato all’omonimo libro di Serena Dandini, a cura degli studenti e delle studentesse del Liceo De Sanctis-Galilei di Manduria.

Ore 21:30: Invito al dialogo – Modera: Valentina Palumbo, Associazione Cicatrici, Manduria.

Degustazione a seguire.