Preparavano una rapina in gioielleria: arrestati tre giovani brindisini.

Sava – Si stavano preparando a compiere una rapina ai danni di una gioielleria di Sava, ma sono stati individuati dai Carabinieri della locale Stazione prima che riuscissero a realizzare il loro intento. Tre giovani brindisini

, rispettivamente di 20, 21 e 22, tutti incensurati, sono stati arrestati ieri sera, con l’accusa di tentata rapina aggravata in concorso, e posti ai domiciliari su disposizione del pm Lucia Isceri.

Tutto è iniziato ieri mattina quando due giovani distinti si sono presentati in una gioielleria del centro di Sava con l’intenzione di acquistare dei regali.
I due, fingendo di non conoscersi, si sono entrati nel negozio a distanza di qualche minuto l’uno dall’altro, chiedendo di vedere, rispettivamente, un punto luce ed un orologio da polso da regalare in occasione delle imminenti festività natalizie alle proprie fidanzate. Sono quindi andati via, quasi contemporaneamente.

L’atteggiamento di quei giovani ha insospettito la commessa che ha informato dell’accaduto i Carabinieri i quali, dopo aver visionato ed acquisito i filmati registrati dall’impianto di videosorveglianza, hanno messo insieme numerosi elementi che inducevano a credere che i due fossero in procinto di organizzare una rapina.
Così, quando nel pomeriggio, poco dopo l’apertura della gioielleria, uno dei due brindisini si è ripresentato alla porta del negozio, la titolare non ha perso tempo ed ha chiesto l’intervento dei militari che sono riusciti a intercettare l’auto, una Fiat Punto, con la quale i tre malviventi, ormai, stavano tentando di dileguarsi.

Nel corso di una perquisizione personale e veicolare i Carabinieri hanno trovato nove fascette in plastica da elettricista, una pistola scacciacani modificata, e sacchetti in plastica telata: in pratica un perfetto “kit” con tutto l’occorrente per perpetrare una rapina ed eventualmente immobilizzare le vittime.
Anche l’autovettura, risultata di proprietà della madre di uno dei tre, presentava una targa con codice alfanumerico alterato, allo scopo di eludere eventuali controlli.

rapina materiale sequestrato

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: