Precisazioni Asl su ospedale “San Marco” di Grottaglie

La ASL interviene sulle dichiarazioni, riportate sugli organi di stampa in data 16 gennaio 2018, del consigliere regionale Mino Borraccino che

avrebbe scambiato la procedura negoziata in corso per l’affidamento del servizio di verifica della progettazione dei lavori di rifunzionalizzazione dell’Ospedale San Marco di Grottaglie nel senso di una immediata destrutturazione e chiusura dell’Ospedale di Grottaglie. La ASL spiega che la procedura in oggetto riguarda la progettazione di lavori da effettuarsi al “San Marco” di Grottaglie finanziati con Fers. Nello specifico, si tratta di lavori per l’efficientamento (cappotto termico ed infissi), di bagni in camera nelle stanze di degenza ed ambulatori. Si tratta di lavori che non caratterizzano necessariamente un Presidio Territoriale di Riabilitazione, e che, quindi, riguardano il miglioramento di quanto già esistente. Tra i lavori programmati, effettivamente, ve ne sono alcuni che caratterizzano un Presidio Territoriale di Riabilitazione, quale la progettazione di una piscina riabilitativa; ciò – prosegue la nota della ASL – non significa l’immediato cambiamento di destinazione del “San Marco”, in quanto tali lavori sono stati programmati in questa fase essendosi ritenuto opportuno portarsi avanti con le procedure di gara, in vista della nuova destinazione della struttura prevista dal piano di riordino (che effettivamente prevede una futura riconversione della struttura in polo riabilitativo), per non perdere i finanziamenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: