XIV^ giornata di raccolta rifiuti Plasticaqquà Taranto

Bottiglie, sacchetti, piatti, bicchieri, retine e flaconi in plastica: è quanto raccolto direttamente dall’acqua del fiume Galeso, dalla fonte procedendo verso la foce, nel corso della XIV^ giornata di raccolta rifiuti promossa da Plasticaqquà Taranto. In cinque ore di lavoro nette, dieci volontari hanno raccolto 46 sacchi di rifiuti del peso complessivo di 750 kg. Circa. Sono state “rinvenute decine di pacchetti di sigarette e latte di pittura con relativi pennelli. Sono presenti pneumatici abbandonati, frammenti di vetroresina e boe sia in acqua che sulla riva. Lungo a strada per giungere alla foce del fiume Galeso ci sono diversi punti in cui sono stati riversati scarti di edilizia, parti di tv e di mobili, prodotti di risulta di imprese manifatturiere, vetri, finestre, elettrodomestici, cartoni e sanitari. Spesso vengono appiccate fiamme ai cumuli di rifiuti” riferiscono in una nota gli organizzatori che aggiungono – “Dalla fonte del fiume sino alla foce non è presente né un cassonetto né alcun cestino per i rifiuti nonostante la sorgente sia frequentata in estate da molte famiglie e la foce ospiti oltre 40 mitilicoltori per tutto l’anno”.
Nei prossimi giorni sarà informata l’AMIU per far sì che i rifiuti possano essere raccolti e gestiti dalla municipalizzata. “Chi frequenta questi luoghi quotidianamente- sottolinea Plasticaqquà Taranto – ha attrezzato l’area con delle boe e dei bidoni che fungono da cestini, vengono usati per i rifiuti ma poi in pochi ne raccolgono i contenuti portandoseli con sé per chilometri prima di poter trovare un cassonetto dove depositarli”.
Per poter completare la pulizia di un luogo così affascinante, e poter poi passare all’obiettivo successivo, i promotori invitano quanti volessero partecipare al prossimo appuntamento, domenica 1 giugno presso la foce del fiume Galeso che si raggiunge in auto seguendo per Buffoluto e poi per Cantieri Navali.

Questo slideshow richiede JavaScript.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: