Palagiano: ingerisce pesticida, in rianimazione

Dramma della disperazione a Palagiano nel tarantino. Un operaio di 53 anni ha tentato il suicidio ingerendo un potente anticrittogamico e versa ora in gravissime condizioni. E’ accaduto dinnanzi al comando della Polizia Municipale del paese. Sposato, aveva perso il lavoro da solo una settimana ma era molto preoccupato anche perché in questo difficile momento di crisi non intravedeva altre prospettive e intendeva richiamare l’attenzione delle Istituzioni. Per questo, evidentemente, avrebbe deciso di compiere questo terribile “gesto” proprio davanti ai vigili urbani ingerendo organo-fosforico, un potente pesticida che lo ha fatto accasciare in pochi secondi per terra. L’uomo è stato soccorso dal 118 e trasportato all’ospedale “Santissima Annunziata” di Taranto: è ricoverato in rianimazione in fin di vita a causa delle gravissime conseguenze provocate dal veleno. Sull’episodio indagano i carabinieri.
118 Lecce

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: