Operazione “Transporter”: 16 arresti per spaccio a Taranto e provincia

16 arresti sono stati eseguiti all’alba di oggi a Taranto e provincia dai Carabinieri della Compagnia di Massafra al termine di indagini coordinate dalla Procura della Repubblica di Taranto nei confronti di altrettante persone  ritenute responsabili, a vario titolo, di detenzione e spaccio di stupefacenti e di detenzione e porto abusivo di armi da sparo.

Alla vasta operazione  hanno partecipato anche 2 unità antidroga del Nucleo Cinofili CC di Modugno ed un velivolo ad ala rotante del 6° Elinucleo CC di Bari Palese. 

L’indagine, convenzionalmente denominata “The Transporter” – nome tratto dal modus operandi di uno degli indagati specializzato nel ritiro e trasporto della droga da Taranto a Massafra – ha consentito di svelare che le attività del gruppo di pusher avevano a capo il 22enne massafrese Tito MELE il quale, avvalendosi di una fitta rete di fidati, si approvvigionava di droga nella città di Taranto per poi rivenderla al dettaglio nei Comuni di Massafra, Palagiano, Palagianello e Statte, riscuotendo dalla vendita lucrosi guadagni.

Condotta dall’Aliquota Operativa del N.O.R. di Massafra dal novembre 2018 al novembre 2019, sotto la direzione della Procura della Repubblica jonica, l’indagine è nata a seguito dell’incendio dell’auto di Mario INFANTE, 35enne, pregiudicato di Palagiano, che aveva assunto una posizione influente nell’ambito dello spaccio di stupefacenti nell’area jonica, suscitando la reazione dei gruppi concorrenti.

Le attività hanno consentito infatti di disarticolare diverse cellule di soggetti dediti allo spaccio di stupefacenti specializzati nel recupero dei debiti non saldati da clienti ‘insolventi’ con metodi violenti e minacce di morte;

Documentata anche la compravendita fra 2 indagati di un’arma da sparo con munizionamento (non recuperata);

Arrestati in fase di condotta 4 degli odierni indagati e sequestrati complessivamente 150 grammi di cocaina, 200 grammi di hashish e diverse dosi di marijuana.

E’ stato accertato inoltre che gli appartenenti al gruppo, utilizzavano un linguaggio criptico convenzionale e si spostavano, anche in orari notturni, avvalendosi di diversi veicoli condotti da persone a loro vicine e coinvolgendo in un caso anche un minore di anni 14, non imputabile.

Sottoposti alla custodia cautelare in carcere:

GATTI CRISTIAN,  27enne di Massafra (TA), pregiudicato;
CARELLI PASQUALE, 28enne di Massafra (TA), pregiudicato;
MARTUCCI FRANCESCO, 33enne di Massafra (TA), pregiudicato;
VINCI MARCO, 21enne di Massafra (TA);
MELI TITO, 22enne di Massafra (TA), in atto sottoposto agli arresti domiciliari;
PARISI PIERO, 22enne di Massafra (TA), in atto sottoposto alla custodia cautelare in carcere;
SILVESTRI VITO, 51enne, di Massafra (TA), in atto sottoposto alla custodia cautelare in carcere;
RECCHIA GIANFRANCO, 26enne di Massafra (TA), in atto sottoposto alla custodia cautelare in carcere;
PRESTA FRANCESCO, 25enne di Massafra (TA);
PELLEGRINI MASSIMO, 46enne, di Taranto;
SEBASTIO CATALDO, 45enne, di Taranto, in atto sottoposto alla custodia cautelare in carcere;

IMPARATO GIUSEPPE, 41enne, di Statte (TA);

 SCARNERA FRANCESCO, 26enne, di Taranto, in atto sottoposto alla custodia cautelare in carcere;

Sottoposti agli arresti domiciliari:


CALDARALO COSIMO, 51enne di Massafra  (TA);
CARPIGNANO ANGELO, 29enne di Palagianello (TA), in atto sottoposto alla custodia cautelare in carcere;

INFANTE MARIO, 35enne di Palagiano (TA)

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: