Operazione “Pulizia di Pasqua”: anche in Puglia i Nas sequestrano alimenti deteriorati

1.500 le ispezioni eseguite; 360 tonnellate circa di alimenti sequestrate di cui oltre 5 tonnellate tra uova, colombe e dolci pasquali, 629 persone segnalate alle Autorità Giudiziarie, Amministrative e Sanitarie; 600.000 euro l’importo complessivo delle sanzioni per le violazioni amministrative contestate e 46 strutture chiuse o sequestrate.
Sono questi i numeri dell’operazione “Pulizia di Pasqua” che ha visto impegnati i Carabinieri dei 38 Nuclei Antisofisticazione in controlli effettuati in tutta Italia in prossimità della festività.
Nelle ultime due settimane, sono state ispezionate attività di produzione, commercializzazione, consumazione dei prodotti tipici delle mense e dei menù pasquali: dolci, pesce, frutta, verdura, salumi, formaggi, carne.
Il Nas di Lecce, nel laboratorio di una pasticceria della provincia salentina, ha sequestrato e sottratto all’utilizzo centinaia di uova di gallina rotte, in palese stato di alterazione, che sarebbero state utilizzate nella produzione di prodotti dolciari.
A Bari, invece, i militari hanno sequestrato oltre una tonnellata tra uova di cioccolato e colombe prive di etichette ed in evidente cattivo stato di conservazione, conservate in un deposito privo di autorizzazioni invaso da muffe e parassiti. Inoltre, i militari, presso una salumeria, ha sequestrato oltre 600 confezioni di alimenti sottolio, legumi inscatolati, barattoli di pomodoro pelati e pesto con data di scadenza, risalente ad almeno 7 mesi, contraffatta mediante l’applicazione di false etichette su quelle originali.

Carabinieri NAS

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: