Omicidio Zuccaro: sequestrate alla vittima armi e munizioni.

SAN CESARIO – Armi da fuoco sono state scoperte dai Carabinieri del Nucleo Investigativo nel corso delle indagini avviate per far luce sull’omicidio di Gianfranco Zuccaro, il 37enne bodyguard e istruttore di arti marziali ucciso a colpi di pistola domenica mattina nella centralissima Piazza Garibaldi, a San Casario.
Si tratta di una pistola cal. 9mm con matricola abrasa completa di 6 cartucce calibro 9×21 mm., in perfette condizioni di conservazione, rinvenuta presso la casa natale della vittima, e di una mitraglietta Skorpion completa di 17 cartucce calibro 7.65 e in buone condizioni, trovata all’interno di un’abitazione frequentata saltuariamente da Zuccaro e nascosta, all’interno di uno zainetto, sotto le doghe di un divano letto.
Entrambe le armi, come disposto dal Pubblico Ministero, Roberta Licci, sono state sequestrate e affidate agli esperti del R.A.C.I.S per gli esami e le verifiche del caso.

armi

armi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: