Omar Dimonopoli al John Fante Festival di livello internazionale

Domenica prossima 27 agosto lo scrittore manduriano Omar Dimonopoli sarà a Torricella Peligna (CH), ospite del John Fante Festival assieme a un folto gruppo di illustri colleghi come Gianrico Carofiglio, Edoardo Camurri, Matteo Marchesini, Matteo Nucci, Carmen Pellegrino e la cantante Nada.
Il festival letterario “Il dio di mio padre” è una manifestazione culturale di livello internazionale dedicata ogni anno al noto scrittore italo americano John Fante, che a Torricella Peligna trascorse i primi anni della propria infanzia assieme alla famiglia italiana e che proprio in questa terra ambientò molti dei suoi successivi romanzi e racconti conosciuti e amati dal grande pubblico (da l suo libro più famoso, “Aspetta primavera, Bandini”, Hollywood ha tratto una decina di anni fa un famoso film con Colin Farrell).

Nato nel 2006 per rendere omaggio allo scrittore – considerato un vero e proprio outsider della letteratura a stelle e strisce – il festival si presenta come una proposta culturale di ampio respiro, che si struttura intorno alla figura di John Fante per poi svilupparsi in sezioni parallele dedicate ad altri autori e tematiche in una prospettiva transnazionale e interculturale.

Oltre ad approfondire e divulgare l’opera e la biografia di Fante, “Il dio di mio padre” vuole essere anche il luogo in cui riflettere sulle contaminazioni e l’incontro tra mondi diversi, la sede dove valorizzare il patrimonio culturale degli italiani nel mondo. Il festival dedica, inoltre, ampio spazio alla produzione letteraria italiana e ai talenti abruzzesi affermati a livello internazionale.

A contraddistinguere la manifestazione è anche la diversità dell’offerta programmatica e il suo carattere interdisciplinare. Il festival comprende incontri con autori, presentazioni di libri, reading, spettacoli teatrali e musicali, seminari e tavole rotonde, a cui si aggiunge dal 2008 un premio letterario internazionale (il Premio John Fante). ‘Il dio di mio padre’ vuol essere all’insegna del divertimento culturale di qualità, inserito in un ambiente conviviale, che si svolge in sintonia con il proprio territorio, quello del Sangro-Aventino, che il festival sostiene e promuove.

Molte e numerose ogni anno le eccellenze del mondo letterario chiamate a vivacizzare la kermesse. In questa edizione, assieme a una nutrita schiera di volti noti dell’editoria, anche il pugliese Omar Di Monopoli che parlerà al pubblico del festival del suo ultimo romanzo edito da Adelphi e intitolato “Nella perfida terra di Dio”.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: