Nuova minaccia ambientale: nei forni dell’Ilva centomila tonnellate di plastica. L’allarme dei Verdi

Una nuova emergenza ambientale, ecologica e sanitaria minaccia la Provincia di Taranto. L’allarme è stato dato dai Verdi della Provincia jonica.


Sul sito ufficiale della Provincia è stata pubblicata un’ “istanza per il rilascio del Provvedimento Autorizzatorio Unico Regionale (PAUR) ai sensi dell’art.27bis del D.Lgs.152/2006 relativa al progetto: “Nuovo Impianto di trattamento rifiuti plastici non pericolosi e produzione di Secondary Reducing Agent” (recupero energetico).
Il progetto, presentato dalla società Unità di Misura Srl, prevede lo smaltimento dei rifiuti per alimentare gli altoforni ILVA con centomila tonnellate/anno di plastica.

Nel dare l’allarme su questa nuova minaccia ambientale, ecologica e sanitaria i co-portavoce dei Verdi per la Provincia di Taranto
Elvira Sebastio e Gregorio Mariggiò hanno annunciato che si opporranno a questo rischio in tutte le sedi competenti. Ribadiscono, inoltre, che la prospettiva di tutela della salute dei cittadini e della tutela del territorio, lo sviluppo economico della Provincia di Taranto è solo possibile con la chiusura e riconversione delle industrie inquinanti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: