Noi Centro: nominato commissario a Mottola

Il Commissario Provinciale del partito Avv. Nicola Muscogiuri d’intesa con il Presidente Ferrarese hanno nominato la dott. Filomena D’auria commissario di “Noi Centro” della città di Mottola .

Vice presidente di un’ASSOCIAZIONE CULTURALE locale “PRO MOTTOLA”, la dott. Filomena D’Auria, 49 anni, ha accettato con entusiasmo la nomina. Una donna con alti valori morali, sociali e religiosi, trasmessi dalla sua famiglia e soprattutto dal padre che “con onore -afferma- ha fatto parte dell’ARMA DEI CARABINIERI. Ricordo che quando lui usciva di casa, non diceva mai che andava a lavorare, lui, andava in servizio, al servizio della gente, pronto ad aiutare gli altri, ad intervenire nel bisogno, a volte mettendo a rischio anche la propria vita. Sotto questo punto di vista, – prosegue la nuova commissaria – mi rispecchio molto in lui e mi considero una persona molto altruista, disponibile. Sono stata sempre appassionata e, vicina, a forze culturali, sociali e politiche. Ho creduto sempre in una grande quantità di valori quali la solidarietà, la giustizia sociale, la non violenza, la legalità e la qualità della vita. Ho subito intuito che “Noi Centro” non è un NUOVO MOVIMENTO che è nato, ma un MOVIMENTO NUOVO, pertanto consapevole della fiducia in me riposta e consapevole della responsabilità di affrontare nuovi impegni per raggiungere nuovi traguardi collaborerò in modo attivo”.

Il movimento politico, con la nuova nomina, amplia consensi e pone basi sempre più solide ai suoi obiettivi: tra questi la formazione politica indispensabile per i prossimi appuntamenti elettorali e soprattutto in vista delle Regionali a cui intende partecipare per affrontare le questioni sulla crescita e sviluppo del Sud e ricostruire quella identità ed unità nazionale necessaria a rilanciare l’intero Paese.

Il punto focale su cui Noi Centro intende porre l’attenzione riguarda il risanamento di una politica legata alle cause dei problemi del Paese: inquinamento, grande industria, disinteresse ai “fatti politici”.

Intanto prosegue la petizione (anche on line) “Su la testa” ideata dal fondatore e leader di “Noi Centro” Massimo Ferrarese, ex presidente della provincia di Brindisi. L’iniziativa, che rappresenta una sfida di Ferrarese e del suo movimento, riguarda in particolare le province di Brindisi e Taranto, città ritenute l’emblema delle pesanti conseguenze delle industrie di Stato, e punta ad ottenere la No Tax Area per le medesime, come risarcimento dei danni subiti da decenni di politiche ambientale disastrose.

Noi-Centro-con-Ferrarese

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: