MANDURIA – Torna la rassegna “In vino veritas. Stasera in compagnia di…”: ospite la senatrice Francesca Scopelliti

Torna martedì 14 dicembre “In vino veritas. Stasera in compagnia di…”, la rassegna di incontri con esponenti della cultura e della società, realizzata dall’ Amministrazione Comunale di Manduria col contributo organizzativo della prof.ssa Mariapia Fusco e il supporto dell’associazione Popularia.
 

Ad aprire l’edizione invernale della rassegna di incontri culturali, la senatrice Francesca Scopelliti (compagna di Enzo Tortora), protagonista di una lunga battaglia per i diritti umani. La forza e la tenacia di una donna, e la lunga battaglia per una giustizia giusta
 
In seguito al processo di Napoli contro la camorra e al caso Tortora, si è occupata prevalentemente dei problemi della giustizia e dei diritti umani. Su volontà testamentaria di Enzo Tortora, insieme a Marco Pannella e ad altri esponenti del Partito Radicale, ha dato vita alla “Fondazione per la giustizia giusta Enzo Tortora”, di cui è Presidente. 
Nel 1990 viene eletta al Consiglio provinciale di Milano e nel 1994 al Senato nel collegio di Milano 1 con la lista “Pannella-Riformatori”, nel 1996 è riconfermata al Senato nel collegio di Ascoli Piceno. E’ stata membro della Commissione giustizia, della Bicamerale per l’infanzia e dell’Antimafia. Nel gennaio del 2003 viene nominata assessore a Grosseto con deleghe relative alle Politiche giovanili, ai Diritti della cittadinanza, alle Certificazioni ambientali e sociali, all’Innovazione della Pubblica Amministrazione, alla Comunicazione istituzionale.
Durante i mandati parlamentari è stata membro del oltre che del CIDU, Comitato interministeriale per i diritti umani presso il Ministero degli Esteri e del Comitato per la
comunicazione ambientale, istituzione voluta dal Ministro Altero Matteoli.
 
Nel 2016, come Presidente della Fondazione, insieme all’Unione Camere Penali, ha pubblicato il libro “Lettere a Francesca”  che raccoglie le lettere che Tortora le ha scritto dal carcere. Un libro che ha presentato in tutta Italia, anche nelle scuole proprio per raccontare ai giovani la vergognosa vicenda del processo napoletano di cui Enzo Tortora fu vittima.
 
L’incontro avrà luogo alle 18.00 nella sala convegni al piano terra del Monastero delle Servite, in via Ludovico Omodei 28. L’evento è aperto a tutti, nel rispetto delle norme anti
Covid.
 
 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: