Manduria. Sul Nuovo Piano Regolatore nessuna consultazione Pubblica: delibera da annullare

Manduria Lab-Scelta Comune condivide pienamente i contenuti del comunicato stampa, in cui l’Associazione dei Geometri di Manduria ha espresso la propria contrarietà alle modalità seguite dalla Commissione Straordinaria nell’ adottare il nuovo PUG.

 
Secondo Manduria Lab, il Piano Urbanistico Generale è un atto eminentemente politico, nel senso che modella ed orienta ogni aspetto della vita della “polis”, cioè di tutta la cittadinanza, per tutti gli anni a venire.
È giusto pertanto che essa sia in ogni modo possibile coinvolta nelle scelte ed anzi opportunamente informata ed orientata, per poterle compiere a ragion veduta.
 
A maggior ragione sarebbe indispensabile l’ascolto
preventivo di coloro che conoscono palmo a palmo il territorio e su di esso operano quotidianamente: Geometri, Ingegneri, Architetti, imprenditori. Manduria Lab prende ad esempio come si sta muovendo, in analoga circostanza, il Comune di Martina Franca.
 
“In spregio ad ogni indicazione contenuta nella Convenzione di Aarhus, la pubblicazione dell’atto di adozione – affermano in una nota – da noi è avvenuta alla vigilia del periodo di ferie, mentre vigono restrizioni nell’accesso agli uffici e gli elaborati sono consultabili solo on line.
 
Noi non crediamo che la Commissione Straordinaria possa arrogarsi il diritto di decidere del nostro futuro, tanto più nell’imminenza di una consultazione elettorale che darà a Manduria una nuova amministrazione.” 
 
Di qui il sostegno alla richiesta avanzata dai Geometri, di annullamento della deliberazione che riguarda il Nuovo Piano Urbanistico Generale
 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: