Manduria Noscia al Ministro Salvini racconta il malcontento e chiede nessuna proroga alla Commissione

Il coordinatore del Movimento Manduria Noscia Cosimo Breccia ha scritto al Ministro dell’Interno Matteo Salvini una lettera ben dettagliata delle motivazioni che spingono
gran parte dei cittadini a chiedere che non sia concessa una proroga della Gestione Commissariale Straordinaria. Si fa riferimento al malcontento dei cittadini che hanno visto peggiorare le condizioni in cui versa la città. Breccia chiede in particolare che il Ministro non si limiti a leggere la relazione che i tre Commissari presenteranno ma che possa accertare in maniera diversa l’operato di questa Commissione. Infine fa un accorato appello affinché Manduria possa tornare a sperare in un futuro migliore, ritenendo DETERMINANTE la sua decisione… ma “se non ci fosse la possibilità di votare per una nuova Amministrazione allo scadere dei 18 Mesi di Commissariamento (come da Decreto), (i manduriani) sarebbero comunque molto più contenti di essere “traghettati” alla prossima Tornata Elettorale da un Commissario Prefettizio!

Questa la lettera integrale:

“Alla c.a. Del Ministro Matteo SALVINI.

Illustrissimo Sig. Ministro, il sottoscritto Cosimo Breccia, in qualità di Fondatore del Movimento Manduria Noscia ed a nome di migliaia di miei Concittadini già firmatari di una Petizione, pone alla Sua Cortese Attenzione l’attuale situazione nella quale riversa la nostra Città, Manduria (TA), governata attualmente da tre Commissari Straordinari nominati a seguito del Decreto Ministeriale (voluto dall’ex Ministro Minniti) di scioglimento della passata Amministrazione per presunte infiltrazioni mafiose.

Manduria è storicamente un virtuoso Comune Capofila del versante Orientale Tarantino ed una rinomata Meta Turistica per le sue innumerevoli risorse Storico Culturali e le ben note Eccellenze Eno Gastronomiche.

Dopo decenni di Gestioni Amministrative a dir poco contestabili, Manduria si ritrova attualmente ad essere diventata il fanalino di coda di un Territorio in continua crescita.
Si vivono quotidianamente problematiche di carattere Ambientale con inevitabili conseguenze Igenico Sanitarie.
Mancano i Servizi Primari che dovrebbero essere garantiti in un Paese Civile.
La Gestione della Cosa Pubblica, la tutela e la salvaguardia dei Beni Comuni, del Patrimonio Naturale e filantropico della comunità, non rispettano lontanamente quelli che dovrebbero essere i Diritti dei Cittadini contribuenti.

Cresce ormai a macchia d’olio il malcontento nella Popolazione fortemente delusa da chi ( visto i considerevoli poteri straordinari che una Commissione Governativa può attuare) avrebbe potuto favorire l’inizio di un vero cambiamento azzerando totalmente le vecchie e cattive abitudini che hanno portato allo sfascio questa Terra!
Non si pretendeva un “miracolo” ma non ci si aspettava neanche una gestione della Cosa Pubblica “copia/incolla”!

Sin da subito è parso chiaro che tale volontà di cambiamento non c’era così come era lampante uno scarso interesse per le problematiche quotidiane dei Manduriani.

Sono stati riconfermati gli stessi Dirigenti che erano parte integrante di quell’Amministrazione sciolta per infiltrazioni mafiose, ci sono stati affidamenti diretti poco chiari, un totale disinteresse nei confronti delle radicate e sentite tradizioni storico culturali (una su tutte l’annullamento della 278° Edizione della “Fiera Pessima”, una tra le più antiche campionarie d’Italia)

Al totale degrado della Città (strade dissestate, quasi totale assenza di illuminazione Pubblica, spazi pubblici infestati da sporcizia ed erbacce che non risparmiano neanche il Parco Archeologico con le Gloriose e Millenarie Mura Messapiche) si aggiunge l’atteggiamento di poca trasparenza da parte dei Commissari che hanno anche rifiutato l’accesso agli atti riguardo le loro spese di rimborso parse a tutti un tantino sproporzionate (episodio questo portato anche all’Attenzione del Parlamento della Repubblica Italiana grazie ad una Interpellanza dell’Onorevole Macina che a tutt’ora non ha sortito riscontri).
Anche in merito alla poco chiara costituzione e attivazione del COC (in occasione di una tromba d’aria abbattutasi sul nostro Paese causando ingenti danni per fortuna solo materiali) si è dovuto ricorrere ad una richiesta di accesso agli atti per visionare un Verbale mai firmato dalle Associazioni di Protezione Civile del Territorio e ad oggi ancora non presa in considerazione.
Sempre in quella circostanza fu notata da tutti l’imbarazzante assenza dei Commissari anche dai volontari giunti a prestare soccorso dai paesi limitrofi.

Assolutamente non trascurabile anche l’atteggiamento irrispettoso avuto dai Commissari sordi nei confronti di intere Popolazioni del Territorio che da sempre si battono civilmente per la delocalizzazione del costruendo depuratore consortile a pochi passi dal nostro splendido ed incontaminato mare e dalle meravigliose Riserve Naturali. Proprio in questi giorni si sta assistendo inermi alla cantierizzazione di questa scellerata opera!

Alla luce di quanto in sintesi a Lei ora riportato

CHIEDIAMO

Se dovesse arrivare una richiesta di proroga per altri sei mesi da parte dei Commissari Straordinari il cui Operato non è stato gradito dalla stragrande maggioranza dei Manduriani, quali saranno i criteri con cui Lei valuterà se accettare o meno la loro richiesta?
Si limiterà a leggere solo le loro motivazioni o si accerterà di quanta “legalità” sia stata ristabilita nella nostra Cittadina in questi 18 Mesi e se ci sono stati risultati positivi tangibili?

In questo momento particolare per la nostra Comunità, che vorrebbe solo un celere riscatto rimboccandosi le maniche per lavorare seriamente e tornare a sperare in un futuro migliore per i propri figli, la sua DECISIONE sarà DETERMINANTE.

Migliaia di Manduriani, se non ci fosse la possibilità di votare per una nuova Amministrazione allo scadere dei 18 Mesi di Commissariamento (come da Decreto), sarebbero comunque molto più contenti di essere “traghettati” alla prossima Tornata Elettorale da un Commissario Prefettizio!

Dopo il Suo indiscutibile successo Politico nell’ultima Competizione Elettorale per il Parlamento Europeo, largamente ottenuto anche sul nostro Territorio, i Manduriani saranno attenti e ben sapranno apprezzare la Sua Attenta Valutazione.

In attesa di un Suo riscontro, La ringrazio per la Cortese Attenzione e le Auguro Buon Lavoro porgendoLe Distinti Saluti.

Cosimo BRECCIA.”

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: