Manduria Migliore: la riforma del “sistema” Manduria passa dal rispetto della legalità

“Alla base di ogni velleitaria riforma del “sistema” Manduria c’è il ripristino della legalità sotto ogni punto di vista e del rispetto della stessa nelle abitudini di tutti noi.” Ne è convinta l’Associazione politico culturale Manduria Migliore che, archiviata la pausa estiva, torna ad indicare il percorso da seguire in base alle proprie idee. I problemi che attanagliano Manduria sono sempre gli stessi, uno più grave dell’altro ma non si può prescindere dal rispetto delle regole.
“Ripristinare la legalità significa ad esempio ELIMINARE l’ambulantato abusivo dalle nostre strade, subito. Chi vuole lavorare davvero ed onestamente deve essere messo in grado di farlo all’interno di stalli predefiniti, autorizzati e controllati, deve rispettare le norme igienico-sanitarie e deve pagare tutte le tasse, siano esse comunali o nazionali. Intervento a costo zero, anzi foriero di entrate per le casse comunali.”
Per Manduria Migliore “deve essere RIPRISTINATO il parcheggio a pagamento in tutto il centro cittadino (oltre che nelle marine durante la stagione estiva), unica vera soluzione al caos a cui ogni giorno assistiamo sulle nostre strade. Anche questo intervento attuabile con spese limitate, che verrebbero ampiamente ripagate dagli introiti dei “grattini”. Favorire il ritorno alla normalità ed alla sicurezza dei cittadini implica anche FORNIRE nuovamente di una pubblica illuminazione degna di questo nome tutto il territorio comunale, dopo anni di trascuratezza e interventi tampone che hanno avuto come solo risultato quello di lasciare al buio una grande porzione di città. Questo capitolo – prosegue Manduria Migliore – non può, ovviamente, essere affrontato dal magro bilancio comunale, ma con un’INTELLIGENTE, per quanto possibile BREVE e soprattutto CONVENIENTE project financing la città potrebbe essere dotata di un impianto all’avanguardia che, al termine del contratto, rimarrebbe di proprietà comunale.Non possiamo infine dimenticare il problema dei cattivi odori che ormai da anni tormentano zone sempre più vaste del nostro territorio e che, seppur non rientri direttamente nel discorso legalità, ha molto a che fare con il DIRITTO di ogni cittadino ad abitare la propria casa ed a vivere una vita normale. La soluzione di questo problema non è facile e non può essere veloce, ma dev’essere affrontato con l’aiuto di tutte le istituzioni e, soprattutto, deve essere mantenuta costante e ferma nel tempo l’attenzione e la volontà di risolverlo.”
“Come vediamo di cose da affrontare ne abbiamo tante, questi sono solo alcuni esempi, ma siamo convinti – conclude l’associazione – che con l’auspicata disponibilità dell’Amministrazione Commissariale e, SOPRATTUTTO, con una presa di coscienza forte da parte di tutti noi cittadini possiamo davvero insieme rendere Manduria MIGLIORE.”

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: