Manduria: intimidazioni all’Assessore Paride Toma

Un inquietante gesto intimidatorio nei confronti di un amministratore del Comune di Manduria: una lettera minacciosa contenente una pallottola. Destinatario l’assessore al Commercio e alle attività produttive Paride Toma. La notizia, avvolta da riserbo, è stata ufficializzata dalla nota di solidarietà che l’Amministrazione Comunale di Manduria ha diramato.
Non si conoscono bene i contorni della vicenda che è stata denunciata ai Carabinieri che hanno aperto un’indagine. Come sempre accade in questi casi per individuare i possibili responsabili dell’intimidazione si indaga su tutti i fronti, dall’attività politico – amministrativa a quella professionale o privata. L’assessorato di Paride Toma, commercialista, ultimamente si è occupato della regolamentazione del commercio ambulante nella fascia costiera e della gestione della gara per l’affidamento della Fiera Pessima. L’assessore, proprio di recente, non ha esitato ad opporsi all’ordinanza sindacale sulla movida non condividendone alcuni divieti.
Il Sindaco di Manduria e la Giunta Comunale, manifestando “piena e convinta solidarietà, personale e politica”, all’Assessore Toma, “esprimono forte preoccupazione per il pesante clima determinatosi nei confronti della classe dirigente della città, scandito da continui calunniosi attacchi – spesso anonimi – e da sistematiche campagne denigratorie che, in un contesto di grave crisi sociale ed economica, possono culminare in episodi inquietanti che colpiscono, come nel caso di specie, non solo gli amministratori ma anche i loro familiari più cari. Ribadiscono la loro ferma volontà di proseguire nell’opera di moralizzazione e stabilizzazione della vita politica cittadina e fanno appello a tutte le forze sane della città affinchè si uniscano nell’intrapreso sforzo rinnovatore isolando, al contempo, ogni forma di violenza”.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: