Manduria: Intervista al sindaco sul primo consiglio comunale e la situazione dell’ospedale Giannuzzi

Si è tenuta in mattinata la seduta di insediamento del nuovo Consiglio Comunale di Manduria, una seduta tecnica che si è svolta, come da copione, nella sala consiliare della vecchia sede di Piazza Garibaldi.

Un modo per stare più vicino alla propria comunità anche se per via delle restrizioni covid il pubblico in sala non era ammesso.
In apertura la comunicazione dei due componenti del Gruppo del Movimento Cinque Stelle sulla momentanea sospensione del Consigliere Pasquale Pesare oggetto di una valutazione disciplinare del capo politico nazionale e del Collegio dei Probiviri del Movimento 5 Stelle. Si è tenuto, dunque, il Giuramento del Sindaco.

Slitta invece alla prossima seduta l’elezione del Presidente del Consiglio. La maggioranza ha designato il consigliere Gregorio Dinoi che ha condotto anche l’attuale seduta. Non sono stati sufficienti però i 16 voti ottenuti in quanto per essere eletto al primo turno ne servivano 17 cioè i due terzi dei consiglieri.

Nell’intervista il sindaco ha detto di sentire molto la responsabilità di questo terzo mandato soprattutto in questo difficile periodo legato all’emergenza sanitaria covid-19. Ha richiamato tutti alla responsabilità. Ha parlato della situazione dell’ospedale Giannuzzi, non nascondendo preoccupazione sulla gestione del malato covid. Si augura che tutti gli adempimenti siano fatti secondo leggi e regole a tutela della città, del cittadino, nel rispetto del malato e del personale sanitario.

Parlando dei piccoli interventi di decoro urbano che si stanno attuando per abbandonare quella condizione di trascuratezza in cui versa la città, il sindaco ha chiesto espressamente la collaborazione dei cittadini: “Collaboriamo… per migliorare la città”

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: