Manduria. Gruppi di maggioranza «TARI: polemica sterile, falsa e inesistente»

Ancora una volta ci vediamo costretti, nostro malgrado, a smentire le fantasiose illazioni poste dal gruppo consiliare di opposizione e in particolare del consigliere Domenico Sammarco circa un sconsiderato aumento della tariffa Tari.

Da questo tipo di opposizione, che non entra mai nel merito delle questione ma utilizza tutto per fini propagandistici e di visibilità personale, traspare tutto il livore di chi ancora non ha smaltito i postumi elettorali del 2020 ed inanella una serie infinita di figuracce. Appaiono pertanto fuori luogo e prive di fondamento le critiche poste al Pef che riporta un adeguamento delle tariffe all’1,5% (pari a circa € 4 per utente) da parte di chi dovrebbe conoscere il metodo di imputazione dei costi e la formulazione della tariffa tari. Vogliamo ricordare, a chi spesso gioca di propaganda, che tale rideterminazione della tariffa è dovuta perlopiù ad un fenomeno inflattivo che nel 2021 in Italia è stato pari al 2%; a tale proposito è bene infatti chiarire che le tariffe non sono aumentate, ma nella redazione del PEF si è dovuto registrare l’aumento dei costi vivi del servizio (per esempio carburante). È da evidenziare invece come nel 2021 l’Amministrazione Comunale abbia fortemente agevolato tutti i cittadini che avevano delle basse soglie Isee, non gravando sul resto della comunità. L’azione dell’Amministrazione Comunale è concentrata al contrasto del fenomeno dell’evasione contributiva tanto da aver scoperto circa 400 evasori totali ed una serie di iniziative in campo che porteranno in futuro, si spera, ad un miglioramento tariffario. Ci preme sottolineare, però, che ad un sostanziale aumento della raccolta differenziata esista ancora un’elevata sacca di cittadini non curanti delle regole da rispettare nel conferimento dei rifiuti, che tende invece ad inficiare anche i risultati dei cittadini più virtuosi. Serve una presa di coscienza da parte di tutti, a tutti i livelli, condannando aspramente chi si macchia di tali reati e atteggiamenti non proprio consoni al vivere civile, come quello del getto dei rifiuti nelle campagne. L’Amministrazione continuerà a fare tanto per risolvere il problema rifiuto ma ognuno di noi dovrà collaborare.

Nota dei Gruppi Consiliari di maggioranza