Manduria: Auto in spiaggia…e i furbi la fanno franca. La denuncia di un cittadino.

Auto quasi in spiaggia, parcheggiate tra le dune. I soliti incivili e irrispettosi delle regole hanno campo libero mentre chi ha difficoltà a deambulare ed avrebbe bisogno di raggiungere più comodamente la spiaggia non ha nessuna agevolazione.

La scena che, nell’ultima domenica dell’estate 2021, si è presentata in località Torre Borraco nella marina di Manduria ha suscitato sdegno da parte di un cittadino manduriano tanto da richiedere l’intervento della Polizia Locale per ristabilire ordine e un po’ di giustizia.

Trovo davvero assurdo (e sono anche stufo) vedere queste scene da Far West nei pressi della zona di Torre Borraco! – scrive Antonio Perchio – Per tutta l’estate abbiamo avuto occasione di vedere soprattutto due famiglie con figli disabili molto gravi, ma che non potevano entrare con le auto fino alla spiaggia per lasciare i ragazzi con dovute strutture per loro (zona scelta dalle famiglie perché più tranquilla). Mi sono interessato personalmente con l’ufficio preposto per vedere se ci fosse l’esistenza di una richiesta da fare per dare un servizio migliore a queste famiglie!
La risposta? NO! perché altrimenti entra anche chi non ha diritto! (Maleducati e irrispettosi chi si comporta così).
Quindi: i ragazzi caricati in spalla per tutta l’estate.

Per un senso di giustizia verso quelle famiglie Antonio Perchio ha deciso allora di denunciare alla Polizia Locale la situazione, documentata dalle foto. La risposta che ha avuto è stata: -“Diciamo che il servizio al mare in questo periodo è marginale…Appena possiamo, se riusciamo andiamo”!
Ha atteso un’ora, ma ovviamente sul posto non è intervenuto nessuno.
Neanche di fronte ad una denuncia, dunque, ci si muove per far rispettare le regole.
Di qui la necessità di far conoscere questa difficoltà: da una parte per stigmatizzare chi ha comportamenti irrispettosi dell’ambiente, dall’altra chi lascia correre queste situazioni e non concede invece a chi ha bisogno delle deroghe.
No così non va, – conclude Antonio Perchio – una buona amministrazione si misura anche con queste cose. Poi, non lamentiamoci se a destra e a manca prendono le bandiere BLU, perché molti pensano che la bandiera BLU si prende solo per la bellezza del mare. NO! Si prende soprattutto per i servizi eccellenti che si offrono a tutti gli UTENTI”.

Questo slideshow richiede JavaScript.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: