Litigano per il parcheggio e spunta un coltello: un arresto

Un posto auto condominiale occupato indebitamente e tra i due vicini di casa scoppia un’accesa lite che rischia di degenerare quando uno di loro impugna un coltello. E’ accaduto a Castellaneta dove un cittadino marocchino è stato arrestato per lesioni personali aggravate.

L’uomo, un 27enne bracciante agricolo, incensurato, ha trovato il parcheggio a lui riservato occupato da un suo vicino con il quale ha avuto un diverbio prima di ferirlo ad un braccio con un coltello da cucina fornitogli dalla convivente, una 23enne di Castellaneta.

La vittima, trasportata presso il Pronto Soccorso del locale Ospedale, è stata visitata dai sanitari e dimessa poco dopo con una prognosi di alcuni giorni.

I Carabinieri della locale Stazione, nel corso della perquisizione domiciliare presso l’abitazione della coppia, hanno rinvenuto e sequestrato, nel lavello della cucina, il coltello che si ritiene sia stato utilizzato per consumare il reato.

Il 27enne marocchino, come disposto dal P.M. di turno presso la Procura della Repubblica del capoluogo jonico, dott. Enrico Bruschi, è stato quindi arrestato e condotto presso la Casa Circondariale di Taranto, mentre la convivente è stata denunciata in stato di libertà per concorso nel reato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: