La barra di un passaggio a livello come dondolo: minore denunciato, i genitori pagano i danni

Gli Agenti della Polizia Ferroviaria di Taranto, dopo aver ricevuto alcune segnalazioni riguardanti anomalie e danneggiamenti in corrispondenza di un passaggio a livello in Località Lido Azzurro (Ta), lungo la tratta Metaponto -Taranto, hanno identificato uno degli autori della bravata.

Si tratta di un ragazzo appena sedicenne, residente nella provincia di Taranto. I poliziotti si sono accorti della presenza di tre ragazzi in moto che, dopo aver fatto un paio di giri nei paraggi, si sono fermati in prossimità del passaggio a livello chiuso in attesa del transito del treno Fracciarossa, proveniente da Roma e diretto a Taranto.

I giovani, abbandonate le moto in mezzo alla strada, pochi secondi prima del passaggio del treno si sono messi a cavalcioni di una delle sbarre, dondolandosi pericolosamente. Gli Agenti sono intervenuti, riuscendo a bloccare uno dei tre ragazzi, ancora penzoloni dalla sbarra che si stava rialzando, mentre gli altri due si sono allontanati a bordo delle moto.

Il passaggio a livello è rimasto bloccato, con una sbarra semiaperta e semaforo rosso, con conseguente interruzione della circolazione ferroviaria ed accumulo di ritardo per i treni in transito.

I genitori del minore, responsabile del danneggiamento alle infrastrutture ferroviarie e dell’interruzione di pubblico servizio, saranno tenuti a risarcire i danni.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: