Ingrosso (Manduria Lab): “Manduria partecipi al bando “Città che legge”


Il Comune di Manduria, già dotato del requisito di “Città che Legge”, può concorrere al Bando “Città Che Legge 2020” per la “Realizzazione di attività integrate per la promozione del libro e della lettura”, predisposto ai sensi del Decreto Interministeriale 8 gennaio 2021, n. 21, con scadenza al 18 marzo 2021.

E’ la consigliera Loredana Ingrosso di “Manduria Lab” ad esortare l’Amministrazione Comunale a non perdere l’occasione e in una nota ne spiega le ragioni:

La partecipazione a questo bando rappresenta un’importante opportunità per il comune di Manduria che potrebbe beneficiare di un contributo economico pari a 30.000 euro per   promuovere e diffondere l’abitudine alla lettura attraverso un’azione coordinata delle varie istituzioni culturali  presenti sul territorio, mediante iniziative che sappiano coniugare il valore formativo della lettura con la sua dimensione “ludica” e con  la sua valenza di strumento di dialogo in grado di favorire lo sviluppo e la coesione sociale.

È chiaro che oltre al supporto economico, la realizzazione di un progetto vincente consentirà alla città di Manduria di godere di un rilevante fermento sociale e di una serie di opportunità per rafforzare la propria identità ed il senso di appartenenza considerando che:

·       la lettura è un indispensabile bene comune;

·        nella crisi attuale sarà fondamentale trasformare il bisogno di conoscenza in una risorsa per i cittadini e le cittadine, in particolare per quelli più deboli, ancora in molti con difficoltà nell’ avvalersi della tecnologia;

·       la lettura è infrastruttura democratica che coinvolge i residenti, si adatta alle caratteristiche della città e può anticipare il cambiamento;

·       la lettura colma la distanza intergenerazionale;

·       la lettura è rifugio dove sguardi smarriti e solitari possono incontrarsi per il piacere dello stare insieme costituendosi “comunità”.

In conclusione Loredana Ingrosso che naturalmente assicura la sua massima collaborazione, si augura che l’Amministrazione possa accogliere questo suggerimento e si concentri su questo nuovo progetto di Rinascita che senza dubbio potrà includere anche la storica e valorosa biblioteca locale “Marco Gatti”.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: