Ilva. Si ribalta muletto: grave un operaio. Proclamato sciopero dei lavoratori

Taranto – Un operaio di una ditta dell’indotto Ilva è rimasto ferito in seguito al ribaltamento del muletto che stava guidando all’interno dello stabilimento siderurgico di Taranto. Andrea Incalza, 20 anni, dipendente della ditta di pulizie industriali Castiglia, ha riportato un trauma da schiacciamento a entrambe le gambe. Trasportato d’urgenza con un’ambulanza del 118 all’ospedale ‘Santissima Annunziata’, è stato sottoposto ad un intervento chirurgico e si trova ora in sala rianimazione.
La zona dell’incidente, avvenuto nell’area compresa tra i Magazzini generali e la portineria C, è stata transennata ed esaminata dai funzionari dello Spesal (Servizio di prevenzione e sicurezza negli ambienti di lavoro) dell’Asl per ricostruire l’esatta dinamica dell’accaduto.

Per manifestare solidarietà e vicinanza all’operaio vittima del grave infortunio ma anche per sollecitare adeguate condizioni di sicurezza nell’Ilva, le segreterie provinciali di Fim, Fiom e Uilm e dell’Usb hanno proclamato per domani quattro ore di sciopero a fine turno, mentre quelli delle aziende di appalto sciopereranno per l’intera giornata. “Fatte salve le premesse di un immediato accertamento da parte degli organi competenti intervenuti sul luogo – scrivono i sindacati in una nota – si ripropone la grave problematica della sicurezza nell’appalto”.

Ilva-Taranto-operaio

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: