Il Noe sequestra due discariche abusive nel Salento

Due distinte aree a Corigliano d’Otranto e Melpignano, nel Salento, utilizzate come discariche abusive di rifiuti speciali pericolosi e non, sono state sottoposte a sequestro preventivo d’urgenza dai Carabinieri del Nucleo Operativo Ecologico di Lecce

nell’ambito dell’azione di controllo disposta per contrastare il fenomeno delle violazioni in materia ambientale nel settore delle attività estrattive ed abbandoni di rifiuti.

Si tratta di un’area, di circa 25.000 metri quadri sita all’interno di una cava dismessa di estrazione di pietra leccese. Erano stati sversati e tombati rifiuti speciali costituiti da inerti da demolizione e rifiuti solidi urbani. Il legale rappresentante ed un socio della ditta che gestivano la cava dismessa sono stati deferiti in stato di libertà alla competente Autorità Giudiziaria per i reati di discarica abusiva di rifiuti speciali non pericolosi,

L’altra area, di circa 16.000 mq, era invece  interessata dalla presenza di rifiuti solidi urbani ed industriali di varia tipologia. Sono in corso ulteriori accertamenti al fine di individuarne i responsabili.

Il valore complessivo del sequestro ammonta a circa 500.000,00 Euro.

 

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: