Iaia: “Odg unitario di FDI: una vittoria per tutta l’Italia”.

“L’ordine del giorno unitario sulla “siderurgia” approvato oggi in Senato, a prima firma Urso di Fratelli d’Italia, rappresenta una vittoria di tutta l’Italia e non solo per Fratelli d’Italia.”

Ad affermarlo è l’Avv. Dario Iaia, coordinatore di Fratelli d’Italia della provincia di Taranto. “Finalmente il settore siderurgico viene riconosciuto come comparto strategico e fondamentale per altri comparti quali, ad esempio, le costruzioni, la meccanica, l’automotiv, gli elettrodomestici, le ferrovie e viene considerato a livello nazionale in maniera unitaria. Si propone di realizzare un unico tavolo nazionale per affrontare e risolvere tempestivamente i tavoli di crisi aperti, favorendo i processi di riconversione tecnologica e garantendo la tutela dell’ambiente, della salute e il rilancio della produzione nazionale.”

” Il documento – prosegue Iaia – indica come utilizzare i fondi del “recovery fund” per la transizione ecologica per la riconversione produttiva nel rispetto dell’ambiente e della salute dei cittadini e prevede la proroga del golden power nel settore siderurgico, vale a dire del potere concesso al Governo di bloccare eventuali scalate in settori strategici per l’economia, quale è appunto la siderurgia, con l’obbiettivo di garantire l’occupazione e la produttività. Per cui le polemiche di questi giorni e gli attacchi gratuiti a Fratelli d’Italia lasciano il tempo che trovano, avendo la nostra iniziativa parlamentale a prima firma Urso, colpito nel segno, avendo raccolto il consenso di tutte le forze politiche ed il parere favorevole del Governo e, soprattutto, ha il merito di avere riportato al centro del dibattito politico nazionale la questione “siderurgia”, non inseguendo falsi miti o tesi populistiche che, sinora, hanno solo danneggiato Taranto, ma usando le parole della chiarezza e della realtà.”

“Sono anni che il P.D. ed il M5S, alleati oggi al governo del paese, promettono alla città ed ai lavoratori progetti irrealizzabili ed illudono la gente con il solo obbiettivo di raccattare qualche voto ed, intanto, – conclude Iaia – la città attende l’attuazione del piano ambientale ed è costretta a sopportare una situazione di degrado e di mancato controllo dello stabilimento siderurgico che non è più accettabile.”

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: