Grottaglie: aggredisce operaio che aveva posizionato bidoni della spazzatura troppo vicini al suo stand

Aveva posizionato i bidoni della spazzatura troppo vicino al suo stand. Per questo un operaio della società organizzatrice della mostra campionaria “Grottaglie in Fiera” in corso al rione Campitelli nella città delle Ceramiche è stato aggredito con arroganza e colpito con un violento pugno in faccia. E’ accaduto ieri intorno a mezzogiorno poche ore prima dell’inaugurazione dell’evento. A nulla è valsa la giustificazione dell’operaio che riferiva di aver sistemato i bidoni come disposto dal responsabile. Autore dell’aggressione uno standista giunto all’ingresso dell’area alla guida di un fiorino, dopo aver notato la “sgradita presenza” dei bidoni. Dopo aver visto la scena il responsabile dell’organizzazione è andando in soccorso del suo collaboratore, ed avvicinato l’esagitato gli ha chiesto le generalità e poi gli ha intimato il pagamento degli spazi espositivi da lui occupati, visto che li aveva presi “abusivamente”.
La reazione del malvivente è stata un’aggressione verbale. lo ha minacciato di morte e facendogli capire che da li non se ne sarebbe andato. A questo punto, stanco delle angherie viste e subite, il responsabile ha deciso di chiamare i carabinieri che, sono giunti in pochi minuti sul posto. Dopo aver ascoltato i testimoni e ricostruite le fasi della vicenda, stante la gravità dei fatti e per cristallizzare le dichiarazioni ricevute, i militari hanno acquisito i filmati dall’impianto di videosorveglianza dell’area che, senza ombra di dubbio, inchiodano l’uomo alle sue responsabilità. Quest’ultimo, intanto, si era allontanato dall’area immediatamente dopo i fatti. I militari della Stazione di Grottaglie lo hanno cercato e una volta rintracciato in paese lo hanno dichiarato in arresto. Per Russo Giuseppe, 58 enne pregiudicato di Grottaglie si sono aperte le porte del carcere del capoluogo jonico. Di fronte al competente giudice dovrà rispondere di estorsione, minaccia e lesioni. L’operaio della ditta è dovuto ricorrere alle cure dei sanitari dell’ospedale di Grottaglie, da dove è stato dimesso con una prognosi di 10 giorni per una ferita al labbro superiore.

carabinieri-gazzella-1

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: