Furti al bancomat con la “ tecnica della forchetta”, due arresti

Due persone sono state arrestate perché ritenute responsabili di una serie di furti presso sportelli bancomat della Provincia di Pistoia.

Gli agenti della Squadra Mobile, a supporto dei colleghi della Questura di Pistoia, hanno eseguito due ordinanze di custodia cautelare, una in carcere e l’altra agli arresti domiciliari, nei confronti di una coppia residente nel capoluogo jonico, lei tarantina di anni 49 anni lui 43enne di nazionalità rumena.
I due, come accertato dalle indagini, tra il 7 e l’8 novembre scorso, avrebbero compiuto, insieme ad un terzo complice attivamente ricercato, una serie di manomissioni a sportelli bancomat con la così detta “tecnica della forchetta”.
Lo stratagemma consiste nell’introdurre nella bocchetta erogatrice del denaro dei pezzi di metallo che impediscono la fuoriuscita delle banconote. In questo modo gli ignari clienti effettuavano il prelievo senza però ricevere il denaro che veniva bloccato all’interno. Successivamente i malviventi a distanza di qualche ora tornavano presso lo sportello, rimuovevano i fermi e si impossessavano del contante rimasto incastrato nella fessura.
I colpi accertati sono stati tre in tutto, due a Chiesina Uzzanese ed uno a Pistoia.
Al termine delle formalità di rito, la donna è rimasta in custodia presso la sua abitazione in regime di arresti domiciliari mentre l’uomo è stato associato presso la locale Casa Circondariale.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: