Fiume Lato. Vico: “Soddisfazione per risoluzione atavico problema”

“Esprimo soddisfazione per l’esito del tavolo tecnico istituzionale,

convocato dalla Regione Puglia per discutere le problematiche riguardanti il fiume Lato. Un tavolo che ha visto il fondamentale intervento del responsabile della struttura Italia Sicura, così come aveva garantito il ministro alla Coesione territoriale e al Mezzogiorno, Claudio De Vincenti”.

È quanto dichiara l’on. Ludovico Vico in seguito all’incontro di questa mattina a Bari e al quale hanno partecipato il dr.Mauro Grasso, l’assessore regionale Anna Maria Curcuruto, i tecnici regionali, i sindaci di Palagianello, Palagiano, Laterza e Castellaneta e i rappresentanti del Tavolo Verde, di Palagianello Bene Comune e l’associazione “NordSud”.

Durante l’incontro, che è stato aggiornato all’8 gennaio prossimo, l’assessore Curcuruto ha dichiarato che entro il 28 dicembre sarà sottoscritta una prima delibera con cui verranno resi disponibili 1.300.000,00 di euro per il rifacimento degli argini. Atto al quale farà seguito una seconda delibera, con cui si renderanno disponibili altri 4.000.000,00 di euro per ripristinare argini, affluenti e l’area adiacente la SS 106. Tutti fondi europei, rientranti nei Por regionali 2014/2020, quindi immediatamente usufruibili. Entro gennaio, la Regione renderà disponibili i fondi necessari alla realizzazione delle strade provinciali 12 e 14. Intanto, si verificherà con il presidente della Provincia di Taranto e con il Prefetto di Taranto, lo stato dell’arte della presentazione dei progetti per la realizzazione delle due strade.

“Quello della messa in sicurezza delle SP 12 e 14 – ricordano i segretari del Pd di Palagianello, Domenico Gatti, di Palagiano, Raffaele Verderese e di Castellaneta, Gianni Di Pippa – rappresenta l’accoglimento di una richiesta del Partito Democratico. La collaborazione fra Regione e Governo è stata fondamentale per il raggiungimento di obiettivi comuni. Nodale l’intervento del dr.Grasso, che tra le altre cose ha evidenziato la necessità, da parte degli enti che rilasceranno le autorizzazioni, di verificare i progetti in fase preliminare. E’ stato richiesto che alla stazione appaltante (il comune di Castellaneta) venga affiancata la Facoltà di Ingegneria Ambientale di Taranto – Politecnico di Bari”.

“Un ringraziamento particolare va all’on. Ludovico Vico e al segretario provinciale del Pd, Giampiero Mancarelli, per il loro interessamento e per aver coinvolto il Governo nella risoluzione del problema”.

“Il Partito Democratico – conclude l’on. Vico – ha dato il contributo più significativo alla nuova modalità di gestione di questa vicenda, coinvolgendo il Governo nella risoluzione di un problema che sembrava non avesse soluzione”.

Taranto, 18 dicembre 2017

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: