Emergenza Cimitero a Manduria: le proposte di Arcangelo Durante

“Molti cittadini sono scontenti e critici per la gestione e le modalità di
procedure nelle sepolture al Cimitero di Manduria.” E’ l’ex consigliere comunale Arcangelo Durante a tornare sulle problematiche del Cimitero comunale. 

“La nuova colombaia, i loculi comunali sono pochi – afferma Durante –  e con i nuovi criteri stabiliti dall’amministrazione che prevede la sepoltura, cominciando dall’alto per coloro che muoiono al momento, molti sono stati costretti  a decidere per la sepoltura a terra, e andando a saturare ormai i campi comuni. Infatti in questi mesi solo quattro persone hanno occupato quei posti in alto. Proprio per questo i cittadini sono scontenti.  Se poi si aggiungono anche le furberie allora la misura finisce con l’essere colma e la rabbia sale.” 
Arcangelo Durante si chiede come mai in tutti questi anni sia stata abbandonata la costruzione della quarta colombaia, deliberata nel 2009, ma mai realizzata. Durante sottolinea che sarebbe ora di procedere diversamente e lancia ai nuovi amministratori, che sembrano piuttosto disattenti, la sua proposta peraltro avanzata come delegato al cimitero nel periodo dell’amministrazione Massafra:
(costruire lungo tutto il perimetro cimiteriale centinaia e centinaia di loculi e cellette prefabbricati ad un’altezza di massimo due tre metri)
“Una cosa del genere – sostiene Durante – è davvero fattibile sia dal punto
di vista della spesa, poiché si finanzia da sola con l’acquisto dei cittadini, oltre che agevola l’accesso a tutti, compreso i disabili.”
L’idea sembra quella giusta e gli amministratori farebbero bene a prenderla in seria considerazione. “Da troppo tempo infatti – conclude Durante – la gestione del Cimitero lascia molto a desiderare e così avanti non si può continuare ad andare. Tutto ciò al fine di evitare disagi e una discriminazione anche al Camposanto tra morti di serie A ed altri di serie B.”
 
 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: