Depuratore: L’appello di uno dei giovani a sostegno degli esponenti istituzionali

“Alla vigilia del cruciale tavolo tecnico previsto per domani 7 Aprile nelle sede della Regione di Via Gentile, ci tengo a manifestare la mia vicinanza agli esponenti istituzionali e tecnici che rappresenteranno le nostre istanze nel corso della riunione, ai quali rivolgo un rispettoso e appassionato appello. Quando domani siederete a quel tavolo, ricordate che al vostro fianco avrete le energie e le speranze di tutte quelle migliaia persone, che nel corso di questo decennio non hanno mai fatto mancare il proprio sostegno. Fatevi forza su di noi, ricordatevelo nei momenti più difficili della riunione, gridatelo se ce ne sarà bisogno! Abbiamo conquistato un nuovo tavolo tecnico, che mi auguro diventi l’atto inaugurale del procedimento decisionale definitivo. Occorre fare chiarezza, una volta per tutte, inducendo la Regione e l’Aqp a partorire valutazioni fatte esclusivamente nell’interesse delle comunità interessate, esaminando con scrupolosità tutte le opzioni in campo. Mi appello a voi, affinché il tavolo si svolga con la correttezza, la trasparenza e l’analiticità dovute ad una conferenza di tale importanza, la quale dovrà concludersi con un atto chiaro da parte della Regione, in cui si possa desumere senza ambiguità alcuna, la rinuncia allo scarico in mare e la delocalizzazione del sito. Sino a quel momento, non si dovrà consentire di dichiarare chiusa la riunione. Vi chiedo di non apporre firme compromettenti ad eventuali “cambiali in bianco.” Mai, come domani, ricordatevi di non essere soli. Siamo in migliaia. Voi sarete in quella stanza, noi saremo in piazza.”
Firmato Salvatore Luigi Baldari

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: