Confindustria Taranto: porto jonico candidato ideale per Costa Concordia

Confindustria Taranto ha fatto appello alle istituzioni, alla politica, alla società civile della Puglia affinché la città jonica sia scelta per lo smantellamento della nave Costa Concordia, affondata all’isola del Giglio.
Per la sigla degli industriali, si tratta di “un’opportunità straordinaria di lavoro e di sviluppo che il territorio deve riuscire a cogliere in tempi brevi, forte di condizioni ottimali sul piano logistico, strutturale ed imprenditoriale; ma anche di una scommessa che tutti gli attori territoriali devono impegnarsi a vincere, dimostrando che la condivisione dei medesimi obiettivi e soprattutto lo spirito di squadra sono i soli veri requisiti affinché la città si affranchi definitivamente da un passato di segno negativo”.
Ecco perché Confindustria plaude all’interrogazione dei parlamentari Michele Pelillo e Gianfranco Chiarelli, a sostegno del porto di Taranto, così come ha plaudito all’interessamento fattivo del Governatore Vendola ed al coinvolgimento totale e appassionato di S.E. Mons. Santoro nel caldeggiare la candidatura della città.

“I tempi ristrettissimi che ci separano dal verdetto finale, previsto a marzo, non possono e non devono consentirci di mollare la presa – sottolinea Confindustria Taranto – in quanto convinti di aver fatto tutto ciò che era possibile fare. I prossimi giorni sono decisivi. L’auspicio è di poter incontrare a breve sulla questione i neo ministri dell’Ambiente ed alle Attività Produttive al fine di sottoporre loro tutte le condizioni che concorrono a fare del sito jonico il candidato per molti versi ideale”.

porto di Taranto

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: